raggiodisole
parole per un fratello

Vedi
Titolo parole per un fratello
Autore raggiodisole
Genere Parole in Libertà      
Pubblicata il 20/11/2008
Visite 5326
Punteggio Lettori 30

Tutti coloro che perdiamo
qualcosa ci tolgono;
resta ancora uno spicchio sottile
che come luna, qualche torbida notte,
obbedirà al richiamo delle maree

E. Dickinson


Entro in questo luogo di pace ma dentro me sento che non c’è ancora pace, c’è questo dolore che scoppia al di sopra delle croci, un caos, non riesco a trattenere le lacrime, oggi il sole è un diadema nel cielo, ma per me ci sono solo ombre; te ne sei andato troppo presto, nessuna spiegazione, nessun tentennamento, le linee del cuore dissolte, il buio improvviso, una parte di me che non recupererò più, il male del ricordo, la ferita, il vuoto, questo dolore che corteggia la mia voglia di poterti raggiungere, tu il mio gemello, il mio alter-ego, il mio specchio.

******
Ti penso sempre, ma il mio pensiero dopo tanti anni è ormai evanescente, un soffio di pensiero; arriva in momenti imprecisati come un sogno infelice, perché è così che ti vedo .infelice. come in quel sogno, pochi mesi dopo che non c’eri più :

io che siedo nel laboratorio-cantina di nostro padre, in mezzo a tutti i suoi attrezzi di lavoro: pinze, martelli, barattoli di chiodi; improvvisamente la tua voce che esce da un mattone del muro, la tua voce di ghiaccio che chiede una preghiera ;

ogni tanto ripenso a quel sogno perché chi riesce a trasmettere un’infelicità dopo la morte è perché ha lasciato qualcosa in sospeso in questa dimensione terrena –così si dice; tu sicuramente hai lasciato in sospeso il tempo che avresti potuto vivere ma non hai vissuto perché una spada di damocle ti ha ferito a morte quando avevi solo trent’anni e poi forse un amore non corrisposto, una gioia non condivisa, un’esperienza sfuggita, una curiosità non soddisfatta, una conoscenza mai assaporata, qualche rimpianto.

Mi piacerebbe discutere ancora con te, come facevamo prima, ma ormai c’è solo la tua anima impossibile da rintracciare, e chissà perché non fai tu un primo passo e chissà cosa c’è che mi impedisce di farti sapere mille cose, ho bisogno della tua forza nei miei momenti bui, la tua forza, la tua forza, la tua forza , una briciola sono riuscita a rinchiuderla dentro una scatolina nell’angolo più privilegiato dell’anima, una preziosa scatolina che ogni tanto apro – come adesso – e poi quando sto meglio, chiudo - ma non basta, non basta, non basta.

Oggi ho ricevuto una frase da un tipo incontrato viaggiando su internet; mi ha scritto che la morte ci procura dolore e paura, è vero, ma se avessimo il coraggio di guardarla in faccia, ci accorgeremmo che non è altro che il proseguimento della nostra vita; infatti – eccola la frase, appartiene a Lao Tse, filosofo cinese del v secolo a.c.: *quella che per il bruco è la fine del mondo, per la farfalla è l’inizio della vita*; chissà se sei venuto a conoscenza di questa affermazione, se hai potuto sperimentarla.

Nessuna tua ultima immagine nella mente; ricordo solo me stessa che esco dalla casa della nostra infanzia, dopo aver fatto visita a nostra madre e alla sera di quello stesso giorno la telefonata di papà mi dice che è tutto finito.
Ho però tante immagini tue che si sovrappongono; ti vedo bambino con le lentiggini, adolescente ombroso, ragazzo timido, giovane uomo con l’andatura dinoccolata.

Ricordo un giorno d’estate, quando prendemmo la macchina e decidemmo di fare un giro in montagna. Mamma e papà erano andati al paese e noi a casa, soli , ci sentivamo padroni del mondo. E quella mattina, quando aprii la finestra della cucina, ebbi una brutta sorpresa: degli uccelli si erano azzuffati durante la notte e sul davanzale c’erano piume e sangue, cattivo presagio. Ricordo che pensai che era meglio non prendere la macchina, eravamo patentati di fresco, ma a te non dissi nulla perché mi sentivo stupida a pensare così e partimmo lo stesso con la nostra 2C e raggiungemmo un luogo incontaminato e selvaggio, la dimora degli dei, e il cattivo presagio venne oscurato. Ma solo dopo quel viaggio mi resi conto che il tuo corpo cominciava a manifestare i primi segni di un malessere fisico, già allora, i tuoi occhi tradivano un’ansia, già allora.

******
La dialisi è una vita dura: legati ad una macchina per cinque ore al giorno, un giorno sì e uno no, per tutta la vita. Ci sarebbe il trapianto, ma è per pochi, non ci sono abbastanza donatori. Solo un ammalato su dieci riceve un organo. Gli altri aspettano. Avere un trapianto d’organo è un privilegio. Qualcuno ha pensato agli organi degli animali, ma chi segue questa linea di ricerca trova ostacoli insormontabili. Allora perché non costruire un rene in laboratorio partendo dalle cellule staminali? Forse quello che fino a poco tempo fa sembrava un sogno di qualche scienziato stravagante, ora si può realizzare. Forse far crescere un organo è possibile, un po’ in laboratorio, un po’ in un organismo vivente. Perché fare un organo è quasi come costruire una macchina. Ma saper fare una parte del motore non basta, servono tantissime altre parti, tutte diverse, e bisogna metterle insieme in modo che funzionino. Fare in laboratorio un organo complesso come il rene sarà impossibile ma partendo da cellule embrionali già programmate perché ciascuna dia vita alle tantissime parti del rene, allora sì che sarebbe possibile.


******

Morire è una conoscenza.
Avverto questo come una sottile percezione, un fugace lampo nella notte, e il pensiero è impalpabile ed impercettibile perché dopo si va oltre, dove nessuno sa, e avverto anche che è una conoscenza importante, più importante di tutto quello che un uomo può arrivare a conoscere in tutta la sua vita, ma cercare di procrastinarne l’arrivo è l’impulso vitale dentro di noi, non possiamo ignorarlo, nonostante la maestosità della conoscenza stessa.


L’irraggiungibilità
di chi ha compiuto la morte
è per me più maestosa
d’ogni maestà della Terra

L’anima scrive *non in casa*
e si avvia
con il suo dolce passo etereo
dove non è speranza di toccarla

E. Dickinson




-dedicato-

ray ban sunglasses

coach outlet

michael kors outlet

Michael Kors Handbags

Coach Outlet

Coach Factory

Coach Factory Outlet

Coach Outlet

Coach Factory Outlet

Coach Outlet Store Online

Coach Purses

Coach Factory Outlet

Coach Factory Online

toms outlet

oakley sunglasses discount

tiffany jewelry

Coach Factory Outlet Online

michael kors handbags

tiffany and co

cheap jordan shoes

cheap jordans

Oakley Sunglasses

Oakley Sunglasses Wholesale

Oakley Sunglasses Outlet

Michael Kors Purses

Michael Kors Hamilton

Cheap Oakley Sunglasses