Alessandra Palombo - Emigrazione elbana ( Riflessioni isolane)

Vedi
Titolo Emigrazione elbana ( Riflessioni isolane)
Autore Alessandra Palombo
Genere Poesia      
Visite 2386


A metà secolo,
dall’Elba s’emigrava
per carestia di pane,

A fine secolo,invece,
Giuliana se n’è andata
per correr dietro all’arte
e all’ arie delle note,
ed anche in cerca d’aria.

In salotto dorme
lo strumento a coda
e i martelletti russano.

Padri e Madri, della domus
per anni animatori,
sono ora anime astemie.

Non mi risulta
ci si inebrii in Paradiso
e il vino inacidisce
dentro al mobile intarsiato.

L’accordatore tarda
e Giuliana, la pianista,
cambiato lo strumento,
suona il cembalo
per la gente catalana.

Un galleggiante goccia
dal terrazzo della casa madre.


Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi