Alessandra Palombo
Mediterranea - Partenze

Vedi
Titolo Mediterranea - Partenze
per non dimenticare le radici
Autore Alessandra Palombo
Genere Poesia      
Pubblicata il 31/10/2004
Visite 4374
Punteggio Lettori 80
24 novembre 1963

Ieri, padre, stavi sul ponte di comando,
adesso sbarchi dalla motonave bianca
trasportato a braccia da uomini di mare.
Il bastimento, terminata la sua corsa,
inizia il sacro rito dell’approdo.

----------------

10 luglio 1987

Marisa sorrideva, cantava, cucinava,
respirava male ma non si arrendeva,
era una calamita, nessuno la ignorava,
non i bambini che l’adoravano,
non i diversi che toccavano il suo amore.
Troppo breve è stata la sua vita,
troppo piena di spine,
di accortezze per gli altri.
Offriva sé stessa, nessuno si offriva per lei,
e il suo tronco stanco scricchiolava.
Al funerale tanta gente,
scolaresche venute da lontano,
amici di una vita, parenti, conoscenti.
Odore di fiori nella chiesa, odore di morte .
Guardavo la bara evitando di pensarla dentro.
Non c’era più.
Se n’era andata, senza salutare, passando
dal caldo afoso al freddo gelido del mare
e della morte in una domenica di luglio.


(2001)

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi