M. Gisella Catuogno
Ho svegliato le viole

Vedi
Titolo Ho svegliato le viole
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 11/01/2005
Visite 4458
Scritta il 11/01/2005  
Punteggio Lettori 127
Ho svegliato le viole
per farmi raccontare
i tuoi occhi
che mi offrono
girasoli da accogliere
in abbraccio di luce
e papaveri rossi
da accarezzare
in soffio di vento
a liberare
il rosario dei giorni
in immobile attesa
di zèffiro e cirri.

Non destare
farfalle impazzite
che rompano inquiete
il turchino del cielo
né api ubriache di nettare
che offendano la pace
dei pomeriggi assopiti:
posso donarti canestri
intrecciati da mani pazienti
per far riposare i pensieri
e datteri dolci di sole africano
per placare fame d’amore.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi