M. Gisella Catuogno
Mediterranea- Dal mare s’impara

Vedi
Titolo Mediterranea- Dal mare s’impara
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Pubblicata il 03/03/2005
Visite 4313
Scritta il 01/03/2005  
Punteggio Lettori 127
Dal mare s’impara la quiete
quando bonaccia convince
le onde al colloquio col sole
che si frange in schegge
di luce: allora il fondale
abbandona la sua ritrosìa
e si lascia guardare da
stupiti occhi stranieri
mentre l’acqua è cristallo
senz’ombre e misteri


Dal mare s’impara pazienza:
le sue carezze insistenti
il suo assedio perpetuo
addolciscono asprezze
arrotondano fianchi
polverizzano rocce
nel rosario dei giorni
che distillano lenti
il cammino del tempo
senza soste o ritorni


Dal mare s’impara furore:
lo schianto dell’onda ch’esplode
su scogli, su fari, su rive
è urlo d’amore, di rabbia
che freme e s’indigna
sfida e rinnega
e si smorza maestosa
in sofferto diniego
in smarrita energia.


Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi