M. Gisella Catuogno
Gli oggetti dell’estate

Vedi
Titolo Gli oggetti dell’estate
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Parole in Libertà      
Dedicato a
a tutti e all’autunno appena iniziato
Pubblicata il 29/09/2006
Visite 3725
Scritta il 29/09/2009  
Punteggio Lettori 60
Note una riflessione che mi è venuta così, iniziando il cambio di stagione...scusate la semplicità
C’è, nel mio riporre gli oggetti dell’estate,
quasi la sacralità d’un rito antico
perché con loro sigillo una stagione,
la consegno al passato, al già vissuto.
E tra le pieghe dei top, dei vestiti d’azzurro
dei costumi imbevuti di sole,
delle sciarpe di seta per le tiepide sere,
nascondo i grani d’inquietudine
che m’hanno accompagnato,
anche quando il tripudio d’intorno
dei colori, dei suoni, dei profumi
mi faceva contenta d’ esserci
a guardare la festa di quel cielo.
E depongo le armi
assai spesso spuntate
dei litigi coi figli
pur nel caldo di luglio,
sugli orari, sul fumo
e su quello che conta,
e di quelli con chi
una volta ti ha scelto
e chissà se è contento
di quel giorno lontano.
Poi richiudo le scatole,
vado in cerca di un posto,
do il congedo all’estate,
a un pezzetto di me.





Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi