M. Gisella Catuogno
Come resina al pino

Vedi
Titolo Come resina al pino
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 13/10/2006
Visite 4118
Punteggio Lettori 127
Come resina al pino

Sei in me come resina al pino
ala al gabbiano, gemma al suo ramo.
Non lenisce il tempo il male d’amore:
se anche cercassi – ma me ne guardo
per non scatenare l'ira del cuore-
di disperdere alla sferza del vento
il bagno dei tuoi occhi chini sui miei
e quel tocco lieve e deciso delle tue mani
che decifra la mia pelle e il mio sentire;
e se pure imponessi alle mie narici
di scordare l’odore di te che mi accompagna
e alle mie labbra il sapore della tua bocca
dischiusa a declinare parole e preghiere;
che gioverebbe ai miei giorni negare memoria
e spartito di quel canto d’amore intonato all’unisono?
Le sue note sono impresse da ceralacca bollente
nei meandri della mia mente e la scaldano
senza penetrare, neppure scalfire,
il misterioso sortilegio che ci unisce.



Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi