M. Gisella Catuogno
Preghiera

Vedi
Titolo Preghiera
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia - Teologica      
Dedicato a
alla tenerezza
Pubblicata il 28/12/2006
Visite 3913
Punteggio Lettori 70
A te piccolo, a te all'apparenza
fragile, rivolgo la preghiera
di farmi guardare il mondo
con ostinata illogica speranza
e fede in Te e nell'uomo.
Tutto rema contro intorno a me
e il cielo stellato di certe notti
di puro cristallo dicembrino
appare quasi insulto al dolore
che leggo in certi sguardi senza pace.
Come mandorla che ha duro il guscio
ma morbido e delicato il cuore
mi lascio intenerire dal mistero
di un dio bambino che non ascolta invano
e al quale chiedo amore e tolleranza
fra gli uomini a cui la buona volontà difetta.
Per quale insano istinto
non siamo come dita in una mano?
E fratelli di quel vento e di quel sole
che asciugano gli anni ed i ricordi?
Così breve è il passaggio e dura la rinuncia
ai prati fioriti della primavera
quando verrà il momento!
Meglio l'autunno e l'inverno
ad accoglierci per la lunga quiete
e la tua mano tesa, o mio dio bambino,
a guidarci sereni per i campi elisi.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi