M. Gisella Catuogno
Orizzonti

Vedi
Titolo Orizzonti
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Dedicato a
agli amici
Pubblicata il 25/03/2007
Visite 3904
Scritta il 01/03/2006  
Punteggio Lettori 117
Dove il vento spazza riviere
e profuma lavanda e ginestre
mentre il dorso dei colli
respira la macchia
e ai passeri ombreggia
l’arsura d’estate,
lì è il mio mondo
e la culla dell’animo in pena.
Isole, nel mio destino
di mare e di vento,
scoglio e verde
bordati d’azzurro
e gridi rauchi di gabbiani erranti.
Non desidero orizzonti
altri ai consueti
ché muti al cuore sono
seppure belli agli occhi
ma i miei amo scrutare
nello stillare lento
di giorni e di stagioni
per cogliervi l’essenza
del loro esister quieto
indifferenti al quando
al come al dove al dopo
e in essi riconoscermi
come foglia posata dall’autunno
o barca sospinta dalla vela
sull’acqua increspata dal maestrale.
E nel cucirmeli addosso
come Arlecchino
le toppe del vestito
e ascoltarne il respiro
che si mescola al mio
provo pace precaria
e momentanea armonia.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi