M. Gisella Catuogno
Se una canzone

Vedi
Titolo Se una canzone
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Pubblicata il 09/10/2007
Visite 3878
Scritta il 01/09/2007  
Punteggio Lettori 46
Note Agli aspetti positivi, vitali, insostituibili di questo elemento prezioso che tanto sprechiamo o bistrattiamo
Se una canzone di giubilo
mi sgorgasse dal cuore
è all’acqua che la dedicherei:
al saltellare lieto della pioggia
come perle sgranate di collana
e riso squillante di bambini
appena usciti, a frotte, dalla scuola;
alle pozzanghere, dove felici
sguazzano i piedini sfuggiti
al controllo della mamma;
ai fossi di campagna
vegliati dalle canne e dai girini
e dall’antica fatica contadina;
ai pozzi festanti d’orti intorno
dove si pavoneggiano
di rosso i pomodori
e le melanzane indossano
gli abiti viola, da gran sera;
alle cascate e ai torrenti di montagna
che a precipizio cercano la valle
in tripudio di schiuma e di rumore;
e ai laghi, pozze d’azzurra quiete,
per gli occhi e per il cuore
stanchi d’ impervietà e d’affanno.
E ai fiumi, soprattutto: nastri
colorati di vita multiforme
che ornano e vivificano la Terra
solcando inesausti le valli, all’infinito
e rallegrando, generosi, la sete
inestinguibile di genti e di millenni
finché riposo e pace arriva finalmente
dall’abbraccio salato di quel mare
che tutto riunisce e ricompone
nell’immensità di cui soltanto il cielo è degno.


Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi