Luigi Romolo Carrino
Da Dove

Vedi
Titolo Da Dove
Autore Luigi Romolo Carrino
Genere Parole in Libertà      
Dedicato a
patroKlo
Pubblicata il 21/08/2008
Visite 4408
Punteggio Lettori 53
Da dove io non lo so cos’è, questo
nel frattempo
rimpianto di quello che non è successo, mai ancora.

Possedere il chiodo giusto per il buco della mano,
almeno sangue inflitto al delirio di vene
segnate dal pollice le tutte verdi linee partite dal polso e
ci trascorrono esauste nel decreto delle nostre braccia che
hai smesso da parte per me.

Vorrei dirti “confortami
il mondo rotto che gira intorno a me”,
rivoluzionami la sera quando mio Dio tranquillo
fa finte le gambe e il senso del camminamento,
dammi pregamento scaramantico da vivere buono, più di così.

Ma più di così?
Io che almeno una volta, in un giorno muoio una volta nel giorno
finanche il sorriso mi ferisce di fianco e non lo parlo a vedere.

Vorrei dirti: “Non avermi paura:
Sono nulla da perdonare”.

Ma l’ho già detto, una volta, e ci avevo creduto io per primo.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi