Luigi Romolo Carrino
Certi ragazzi (incompatible moonlight version)

Vedi
Titolo Certi ragazzi (incompatible moonlight version)
Autore Luigi Romolo Carrino
Genere Parole in Libertà      
Dedicato a
g.o.
Pubblicata il 05/09/2008
Visite 3822
Punteggio Lettori 26
Mi paura la domanda che si fa implorazione e mi impaura
il governamento delle leggi che ci governano il movimento.
E intanto questo rumore ha dispendio di vorrei assordarti di,
cioè che non conosciamo. Qui somigliamo un minimo a semmai.

Seduto a fianco, sopra il letto, con Asia che ci guarda e mentre
mentre mi lecco un’altra sigaretta mentre tu fatto di pelle nera,
per tutti i soli che io non so riscaldare, a tratti mi sembri quasi vero.
Così io ti direi del gradino, della bellezza di una mela verde,
della mia risata che oggi, a mezza bocca, proteggo con le mani
per timore di vederti imbarazzato davanti al mio dente di meno.

Ti direi. Che non ci sono misteri incompatibili che ogni luogo
diventa il dove, dove noi ci diventiamo ma solo a volerlo succede.
Fare il cowboy o la sciocca velina, o solo prenderei quel poco di
di morfina per addormentarmi quasi Morfeo per adDio da dannare.

Forse mi farei piccolo piccolo, dopo un po’ toglierei la mia mia mia
mano dalle labbra (quasi mi tocca quell’occhio con la voglia di vino
che una madre inesperta ha desiderato incautamente, mentre io zitto).

Mentre io incrocio le gambe, vedo quella stronza di luna con te,
a te che piace tanto e che me la meni tutte le volte davanti, banale.
Ti direi, se ne avessi il tempo, che.
Che
ci sono, esistono mondi universi differenti, regolati da leggi differenti
che non conosciamo. A volte succede un momento, un solo momento
ossia questi luoghi accadono, e si incontrano le forze che pare che non
si riconoscano, e in tutta questa entropia pare di non credere più al posto
dove stai. A volte, nella casuale configurazione di ogni preventivato delitto,
ammazziamo un ordine preciso di mani e di fiato: accade anche questo.

Avessimo avuto la topografia necessaria per riservarci lo stesso spazio
di un nostro bacio (dove guadagniamo il minimo di conoscenza odorosa),
forse dico forse, avremmo avuto almeno il coraggio di mandarci affanculo
mentre restiamo vicini e ci sembra vero che staremo per sempre assieme mai.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi