Nicolina Carnuccio
a mia figlia lontana

Vedi
Titolo a mia figlia lontana
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Poesia - Dialettale      
Pubblicata il 01/01/2009
Visite 3214
Punteggio Lettori 10

si' behra
e ssenza fela
cu on ti sapa
si chidarìa
ca ti poi duprara
comu si potarìa
duprara na zzitehra
ma eu 'u sacciu
comu sini tuna:

fortta comu na cerza
comu nu hiuri

dilicata



sei bella e senza fiele,chi non ti conosce crederebbe che ti puoi piegare come si potrebbe piegare una bambina ma io so come sei tu,forte come una quercia e delicata come un fiore.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi