M. Gisella Catuogno
Grani d’azzurro intermittente

Vedi
Titolo Grani d’azzurro intermittente
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia - Introspettiva      
Dedicato a
lla luce, nonostante
Pubblicata il 24/02/2009
Visite 3427
Scritta il 23/02/2009  
Punteggio Lettori 90



Soltanto il giallo delle mimose
e il candore dei mandorli fioriti
nel silenzio pigro dell’inverno
rispondono all’anelito di luce
che vibra come corda di violino
al tocco sapiente dell’artista
nel più nascosto recesso del suo cuore.
Non sa da dove derivi l’urgenza
di barattare certe briciole ammuffite
del presente con la tenerezza
d’un arcobaleno chino a interrompere
il grigio monotono del cielo
o con il tepore d’una primavera acerba
capace di spargere di pratoline
schiuse e trepidanti il cammino
polveroso d’un pellegrino stanco.
Sente però che nell’intrico di rovi del suo io
nei meandri della sua psiche tortuosa
come le scale a chiocciola
della più alta torre del castello
dove la vecchina della fiaba
fila col suo fuso appuntito
incurante del divieto nel reame;
è solo quella smania d’infinito
lo scrigno dei ricordi decantati
il verde pallido d’una speranza
accarezzata con dita inumidite
a regalare un senso al rosario
dei giorni declinati come grani
d’azzurro intermittente
d’ebano, d’indaco o d’arancione
secondo il capriccio della sorte.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi