Maldola Rigacci
VENDILAPAURA

Vedi
Titolo VENDILAPAURA
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Dedicato a
A tutti coloro che devono ricominciare...
Pubblicata il 08/04/2009
Visite 3376
Punteggio Lettori 90
Note Il dolore e la paura sono ora così evidenti nella tragedia del terremoto, ma sempre ci accompagnano e spesso ci domina la paura del noto e dell´ignoto,provo ad esorcizzarla come posso.
Aprigliocchi

nel mattino andare
è di nuovo
alla scorribanda prima

ritrovando il gesto
bianco
sciogli lo stretto dei capelli
come salmo schiuso

non è più tuo il turno
alla stazione d'azzurre meteore
perdute

Vendilapaura
d'infinito
quando s'allontana il mare
come voce a cadere
in tempo d'oscuro
che accesa torna l'onda

Aprigliocchi

il respiro di dio
appena silenzio d'api
nei tigli d'assolato

amore d'uomo
solo suono socchiuso
al sonno di una stanza aperta

e del tuo colore
incendia i boschi.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi