Maldola Rigacci
FIGLIA,COME TI PIACE CHE DICA?

Vedi
Titolo FIGLIA,COME TI PIACE CHE DICA?
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 07/10/2009
Visite 2967
Punteggio Lettori 48

 

Come una vela

all'orizzonte della pioggia

un pò lenta, sì,

non volgerti alle isole, figlia,

porti e razze intere se ne andranno

anzi già

è finita la - guerra dei dieci anni-

tante vele al gocciare del mare

lontano

tese come violini, arpe o altro. Come vuoi tu,

scegli.

La pioggia si raccoglie sai

e anche il mare può essere

dove naufragano i leoni o

le tigri, scegli, come ti piace che dica?

Il tempo, figlia.

Una palma che si apre e

una bimba china per essere donna.

Siamo ormai dove

i passeri sono passeri e tu dormi.

Deposte le armi la palma d'ombra

ci armonizza i giorni, ti inumidisce la terra,

voglio dire, figlia,

sarai a falcate sul palcoscenico

coi tuoi capelli scuri

che ora sbattono, ancora, sì

come un'enorme ala ferita.

Ma se

seguiamo la curva del verde crescente,

del letto bianco asciutto dei fiumi,

scegli tu, come senti, come vedi,

siamo ad una finestra

parapetto di una nave

portinaia di luci nella notte.

Il tempo, figlia.

E' finita la- guerra dei dieci anni-

a foschia o cenere o maggio di silenzio

non avere più occhi.

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi