Ida Acerbo
Sogno d´inverno

Vedi
Titolo Sogno d´inverno
Autore Ida Acerbo
Genere Poesia      
Pubblicata il 13/01/2011
Visite 2588

Non vedo il

cielo nascosto

da manto opaco

di nebbia asfittica.

Grigia è l'aria

densa di umidi brividi.

 

I raggi roventi del

sole bruciano

la pelle in fulgore

di luce, il manto

cobalto del cielo

scioglie i colori in

intense armonie.

 

Guardo gli alberi

senza più foglie

innocui artigli

privi di forza

in immobilità bianca

di brina si spegne

la luce del giorno.

 

Le onde del mare

si infrangono

sugli scogli in

rivoli di spuma

soffice e fremente.

Aspiro il profumo

dell'aria, le labbra

brucianti di sale.

 

Ti ho conosciuto

un'estate lontana

e il mare sorrideva

al sentimento trepido

lieve come il vento

che sfiorava i volti umidi.

Breve parentesi

di illusoria stagione.

 

In speranza di rivederti

scruto l'orizzonte.

Brezza gelida

impedisce alle mani

di protendersi in dolci

sensuali carezze.

Fra le dita il vuoto.

 

Eppure ti aspetto

incurante di vivere

improbabili speranze

ti aspetto con la certezza

che i sogni regalano

illusorie realtà ai

fantasmi dell'inconscio.

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi