Maldola Rigacci
M477

Vedi
Titolo M477
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 17/08/2011
Visite 2560

Più che te stesso,
ancora di più
di un semplice
tu,
come voce che mi violenta,
come dolcezza che mi è dura,
come finestra che mi apre
a bagnare onda che ritorna.
Più che te stesso,
oltre,
alla radice 
di un tu
che mi perde
in un bosco
a contenere tutta la notte
e nel sonno della stanza aperta
del tuo colore
s'incendiano i pleniluni.
 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi