M. Gisella Catuogno
Settembre

Titolo Settembre
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Pubblicata il 20/09/2011
Visite 2725

Maria Gisella Catuogno


Come l’estate, seppure ancora viva,

visibilmente cede

alle sottili lusinghe dell’autunno

 

- all’incedere più svelto della sera

 

all’indugiare dell’alba

nello sbadiglio nero della notte

 

al profumo del mosto

dalle cantine della nuova annata

 

alla sinfonia dei rossi di pergole e viali-

 

così, vorrei scivolare anch’io

lentamente

verso una stagione nuova:

deposto l’antico guscio

di crisalide

indosserei il giallo e l’indaco dei crochi

avrei negli occhi l’arancio dei tramonti

respirerei all’unisono col mare

emigrerei con le rondini, un mattino

navigando nel cielo

con lo sguardo fermo

fisso all’orizzonte.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi