Nicolina Carnuccio
cunticehru(la cicala e la formica)

Vedi
Titolo cunticehru(la cicala e la formica)
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Poesia - Dialettale      
Pubblicata il 25/09/2011
Visite 3004

na sira

'a cicala

bottijàu ahra porta

d' 'a farmiculehra,

nci dissa

cummara

ava tanti jorna

chi ssugnu dijuna

vinna u n'addugnu

si nni potiti dara

corcosa  'e mangiara,

trasiti cummara

nc' 'iss' 'a farmiculehra

chihru ch' è  'u meu

esta pur' 'u vostru

on arricchjati i  patòcchji

chi ccùntanu l' òmani

'e mìa.

 

una sera la cicala bussò alla porta della formichina.le disse:comare,è da tanti giorni che sono digiuna,sono venuta a vedere se mi potete dare qualcosa da mangiare.entrate comare, disse la formichina,quello ch'è mio è pure vostro,non ascoltate le fandonie che gli uomini raccontano di me. nicolina carnuccio

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi