Ida Acerbo
12 dicembre 2011

Vedi
Titolo 12 dicembre 2011
Autore Ida Acerbo
Genere Poesia      
Pubblicata il 01/01/2012
Visite 2445

Ho bussato alla

tua porta ma

non hai aperto

 

forse musica e

luci hanno spento

il suono lieve

 

del mio richiamo.

Ho bussato a una

porta sconosciuta

 

oppressa dalla

tristezza e una

mano ha afferrato

 

la mia. Ho bevuto

vino dolce in una

coppa dal profumo

 

di cenere. Ardeva

il camino in una

stanza disadorna.

 

Stretta fra braccia

sconosciute ho pianto

mentre il dolore

 

si scioglieva in

serenità mai sperata.

Perchè?

 

 

UN AUGURIO DI BUON ANNO A TUTTI GLI AMICI DI "LIBERO DI SCRIVERE" PERCH'E' CIASCUNO POSSA REALIZZARE ALMENO IN PARTE I PROPRI DESIDERI. SONO FELICE DI COLLABORARE AL VOSTRO SITO CHE MI AUGURO DIVENGA, CON I VOSTRI SCRITTI, SEMPRE PIù RICCO E INTERESSANTE. 

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi