Maldola Rigacci
MANI BRUNE

Vedi
Titolo MANI BRUNE
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 01/08/2012
Visite 2325

 


E poi, le tue mani
benedette le tue mani amore mio
sottili mani brune
lucenti come mandrie di cavalli
in danza d’onde sotto spade di stelle,
le tue mani d’orientale antico
principe dei mari della Cina,
dispersero la mia mente fra il tuo corpo,
scorrevano in me
dalle caviglie inchiodate a spine di rosa
alle tempie in battito di dolcezza.

Scorrevano fiumi dilaganti
gli argini d’ ogni marea,
pesci d’argento morivano sulla battigia
farfalle nere accendevano gli abissi.
Benedette le tue mani, amore mio
nel gesto di un silenzio misterioso
a far tacere ogni memoria
di fame e di sonno.

Per i tuoi occhi scuri scuri
scaglie d’un sacro serpente,
per la tua voce viola
raccolta sul cuscino
dei miei sfinimenti,
tagliai i capelli
oscurai gli occhi di topazio
di nebbia avvolsi
bocca e naso e ogni segno
di me stessa.

Per mille anni masticai fragole
a colar profumi per la tua mensa.
Misi veste rossa
e lasciai tu disegnassi
a capriccio
una geisha gentile
sul mio volto immobile e sereno.

 

Opera n°100584 di Liberodiscrivere.com

 

Per partecipare a Liberodiscrivere è necessario avere i cookies atti

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi