M. Gisella Catuogno
A mamma, a babbo

Titolo A mamma, a babbo
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Pubblicata il 02/11/2012
Visite 2478

 

 

Vi sento vicini, un ponte tra due rive

un pettirosso che pigola sul ramo

un solco scavato, di novembre

pronto ad accogliere un pugno di sementi;

vi ho con me, sempre: il pensiero

che sfida lo spazio e vi raggiunge.

 

Spazzo per te, mamma, le foglie

che l’autunno riversa sulla “piazza”

e guardo coi tuoi occhi

la linea d’azzurro all’orizzonte;

porto la tua fede, mi avvolgo

al braccio il rosario che sgranavi.

Voglio recuperare gli anni che hai vissuto

non solo l’incubo dell’ultimo segmento!

 

Di te, babbo, voglio ricordare

soprattutto la gioia dei ritorni

il sollievo e il privilegio d’averti

accanto, dopo tanta attesa.

E quel berretto blu di lana

i lavori pazienti alla “guzzetta”

il tuo orto profumato di sale

dove coglievi, fiero, le primizie.

 

MGC 2 novembre 2012

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi