Maldola Rigacci
OSCURITA´

Vedi
Titolo OSCURITA´
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 08/12/2012
Visite 2190

 Tu sei l'oscurità che costruisce il mio corpo, il mio essere vagante che ha l'alfabeto muto delle nostre sere,

 

Il corpo mai nato, che mai nascerà

nelle ore umane cantate dal tempo.

 

C'è una danza

di foglie gialle

nei viali notturni.

San Lorenzo in Borgo

piega le colonne,

a riporre bellezza.

 

Sei stanca di affidarti al racconto, serrato sui tasti faticosi, che precipitano come fiumi dalle mani.

 

E' il buio e tu tieni fuori la stanza,

la casa randagia ormai,

le stoffe dai colori erranti.

 

Ma c'è una vena

che risale,

pulsa,

precipita

e nasce ora d'eternità.

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi