Ida Acerbo
Nessuno intorno

Vedi
Titolo Nessuno intorno
Autore Ida Acerbo
Genere Poesia - Introspettiva      
Pubblicata il 04/01/2013
Visite 2243

1912

La mezzanotte

incombe come

un ordigno che

 

non vuole esplodere.

Il nuovo anno è

vicino. Pochi

i

secondi e un

tripudio di suoni

indistinti riempirà

 

la stanza silenziosa.

Non credo alla

scansione matematica

 

del tempo, però

mi accorgo che i numeri

sono un'etichetta

 

che noi diamo ai ricordi

per non smarrirli

nell'oblio del quotidiano.

 

2003

Eri ancora con me!

La tavola imbandita

il vino che amavi

 

le tue mani un po'

tremanti protese

per riempire i calici.

 

Era un'attesa di speranze

di doni che il nuovo

anno avrebbe troncato

 

in inatteso gelo

di oscurità, solitudine,

lacrime e rimpianto.

 

E' difficile dare voce

ai sentimenti le parole

si sciolgono negli occhi.

 

E' mezzanotte! I

vicini impazzano con

girandole e suoni.

 

Qualcuno ha

bussato alla porta

tacito invito

 

a unirmi alla

comune euforia.

Nn ho aperto.

 

Amavi la solitudine

e il silenzio nella stretta

delle braccia calde.

 

Per questo voglio restare

sola con te per dirti

quanto mi manchi

 

e per trovare domani

la forza di sorridere

e rispondere  a parole

 

.......di augurio.

 

Dedico questo brano a tutti coloro che nei giorni di festa sentono il vuoto incolmabile della mancanza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2003

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi