Ida Acerbo
Dormiveglia

Vedi
Titolo Dormiveglia
Autore Ida Acerbo
Genere Poesia      
Pubblicata il 27/02/2013
Visite 2173

Sdraiata sul letto

nelle prime ore

di un pomeriggio.

Fiocchi di neve

danzano nell’aria

immota senza lasciare

tracce sul terreno

simili a farfalle

impazzite. Mi chiedo

se i pensieri

che volteggiano

nella mente abbiano

parvenza di realtà

o siano soltanto

vacue chimere in

turbinio di

risvegli crepuscolari.

 

Dai vetri della finestra

 mi sorprende il blu

cobalto dei cespugli

mentre il cielo è una

cappa color vaniglia.

Sono smarrita da

questi colori inusuali

che stimolano la

mia immaginazione.

Mi sto abituando al

diverso con insperata

 facilità.  Sul tavolo

 ho posato un vaso di fiori.

Cerco invano il rosso

dei petali che si è dissolto

in un grigio leggero

trasparente come

volute di fumo.

 

 

 

 

Mi assale una paura

sottile… se uno strano  

cambiamento cromatico

non crea  in me confusione

 cosa accadrebbe

se sensibilità, affetti

si dissolvessero  in

strane metamorfosi

senza punti di

riferimento?  La finestra

che adesso ho spalancato

restituisce forme

e colori del quotidiano.

 

Mi chiedo allora

 quanto profonde

siano le radici che mi

ancorano al passato

e al presente. Non

penso al futuro

per ora è soltanto

….. un’ipotesi.

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi