Maldola Rigacci
COME DONNA BERBERA

Vedi
Titolo COME DONNA BERBERA
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 24/04/2013
Visite 2474

Scioglie il vento

un nodo antico,

lo porta

a suo volere

fra sabbie nere
di crateri sotterranei
dove l'acqua contende al fuoco.
La tavola ha un vaso di fiori semplici
che dividono l'aria a steli aerei
e il pane sa di me ape operaia
e ti dico mangia che questo so offrire
con le mani tinte di hennè
scottate alla pietra calda.
Scioglie il vento
a suo volere
il volo di fenici
a migrare nord e sud
e rinasce la voglia di osare
come a una fiera di mare.
La tavola ha una tovaglia bianca bianca di bucato
domestico profumo
di un piatto a fiori azzurri,
ti dico mangia che questo so custodirti
con le mani d'anelli pesanti 
da donna berbera d'ori dotali.
Scioglie il vento
e non lo seguo,


mi affido
al soffio saggio

di un'antica follia.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi