Maldola Rigacci
L´ AMICO E L´ AMATO

Vedi
Titolo L´ AMICO E L´ AMATO
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 19/05/2013
Visite 2397

Quanti libri nel mio salotto, ordinati,accatastati, antichi,

comprati ieri
dal mio sorridente libraio che sembra averli letti tutti


e io sono sempre quella che aspetta il solstizio
e le lucciole che non ci sono più
ma che hanno lasciato grappoli di gelsomini a schiarire le sere.


Quanti libri, da accarezzare il rosso del tuo L'Amico e l'Amato*
che all'alba morì per l'amore suo
e quanti album di foto, tutte le mie età e quelle di chi
mi si riparò all'ombra del diospero,
alcune non le guardo da anni, altre corrono per casa
quasi sfrontate, altre ancora chiedono di essere fatte
perchè il futuro è lì nel giro di scaffali lunghi lunghi


e io sono sempre quella che bussa a qualche porta
e ha una lucciola sotto il bicchiere e il gelato al gelsomino.


Quanti oggetti da raccontare
tutti te li vorrei regalare
perchè solo tu
non mi lasci vestale
di un tempio
chè una casa è tempio solo di vita
che è l' oggi anche nel passato e per il futuro.


E io sono sempre quella che socchiude le tende
e sbircia le notti per vedervi tutti.

 

Tutti
giocare nel giardino
con i gelsomini nei capelli
come giovani arabi in danza.
Quanti libri e lettere e messaggi,a ciascuno un posto

nel disordine del mio divano 
 ad ascoltare le tua fiaba

la mia fiaba.

 

*"L'Amico e l'Amato è il titolo di un libro di mistica tradotto dal latino da mio padre Giuseppe Rigacci


 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi