Maldola Rigacci
FARO FINISTERRAE

Vedi
Titolo FARO FINISTERRAE
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 23/01/2014
Visite 1745


Come iridescente gola
la mia notte
notte di mille anni a mercurio blu pesante
su bilance battute a pesi e stelle.
Gola di volo chiaro
la mia notte
come fossi io un'aria d'arpa
che respira la tua voce
di corpo brunito
e le rose sono in quadri
di pittori ciechi
e le rose sono nella secchia
che sbatte in pozzi asciutti.
Bagno i capelli nel Douro,
bevo luce da un faro finisterrae
come fossi finestra ad amare il mare.
Amico nuovo
stacco lanterne
per maree che faticano
limiti lontani.
Mi indichi paesi
come fossi faro
come fossi io. 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi