Roby Carletta
Ricordati di me

Titolo Ricordati di me
scritti d´amore
Autore Roby Carletta
Genere Parole in Libertà      
Pubblicata il 07/02/2014
Visite 5221
Editore Liberodiscrivere® edizioni
Collana Fuori Collana  N.  3446
ISBN 9788873884828
Pagine 144
Note ; Illustrazioni a colori di Roberto Bixio
Prezzo Libro 15,00 € PayPal

Il libro “Ricordati di Me” è una carrellata di scritti d’amore di Roby Carletta.

Un viaggio sentimentale a volte nostalgico a volte ridanciano, ora riflessivo ora scanzonato.

Una raccolta di emozioni, immagini, prose, rime spesso baciate, versi dedicati alle donne amate, all’amore verso la famiglia, a quello per gli amici, a quello per i bambini, per gli animali e per i luoghi visitati, nonché all’amore a tutto tondo compreso quello per la musica.

 PREFAZIONE

 

Faccio parte di quei genovesi e liguri (credo siano tanti) che da molti anni ascoltano e chiaramente ridono alle battute e alle storie raccontate in varie circostanze da Roby Carletta, intrattenitore e conduttore ben noto, dalla comicità disinibita e coinvolgente, mai però offensiva o inutilmente sfacciata. 

Non posso dire di essere stato tra i suoi interlocutori permanenti, ma la vita pubblica che ho condotto per tanti anni mi ha consentito più volte di “frequentarlo” prima e dopo i suoi interventi dal palcoscenico.

E dunque potevo presumere che la sua umanità non si esprimesse solo nel repertorio frizzante e malizioso delle sue serate e che la sua personalità contenesse tutta la gamma degli ingredienti che compongono il percorso della vita quando si ha la fortuna di raggiungere “indenni” la stagione della maturità.

Ma ora che ho potuto leggere tutte le pagine ( non sono poi molte in effetti) raccolte da Roby alla voce “amore” ne ho la prova.

Anche per lui si delinea il profilo di un sia pure provvisorio riepilogo delle stagioni attraversate e documentate alla luce della sua sensibilità personale e dalle prove che ne ha trovato riaprendo i cassetti dell’esperienza accumulata.

È lo stesso Carletta a fornirci il criterio della sua rivisitazione dell’esistenza, raccogliendo tematicamente l’indice di questo suo vocabolario dei sentimenti e delle occasioni, sistemandolo con i suoi brevi testi rivolti all’amore stesso (quello sognato e quello provato); alla famiglia, agli amici, ai bambini (a cominciare da quelli suoi e della sua famiglia), agli animali, ai luoghi visitati, alla musica e alla vita, cioè alla sintesi degli argomenti e dei temi articolati nei versi e nelle prose che compongono questa pubblicazione.

Naturalmente ( credo che il primo ad essere consapevole sia il suo autore) “Ricordati di me” non è mitologia della lirica contemporanea, né per la qualità né per l’originalità della composizione.

Si tratta invece di un riepilogo o meglio di una sistemazione dei motivi che hanno spinto l’uomo Carletta, lo studente e l’assicuratore, il compagno di bevute e mangiate e l’innamorato, il figlio e il padre (ora nonno), il genovese, il giramondo a mettere sulla carta la sostanza delle emozioni provate e le parole spesso improvvisate che le circostanze gli hanno suggerito e le occasioni hanno motivato, come per tutti noi.

Mi piace pensare che tutto questo repertorio possa suscitare nel lettore la stessa compiaciuta simpatia che provoca negli spettatori e negli ascoltatori la sua risata sul palco e l’uso del microfono gestito abilmente per tanti anni.

Mi viene perfino voglia di giocare per un momento con lui quasi allo stesso modo dicendogli: “Se poi ci penso bene, caro Roby, sei rimasto lo stesso di quando ti conobbi, perché col maglioncino o la giacchetta, ti riconosco sempre nel Carletta”.

 

Silvio Ferrari

 

 

 

 

PREFAZIONE DELL’AUTORE 

 

Ho deciso di raccogliere oltre quarant’anni di cose scritte aventi per tema l’amore, l’amore che ho per la vita con le sue allegre e malinconiche pagine, l’amore per la mia famiglia e per i miei amici con cui ho condiviso momenti bellissimi e congedi drammatici, l’amore per i luoghi che ho visitato e le emozioni di cui mi sono impregnato, l’amore per il mondo magico dei bambini essendo bambino io stesso tra rime giochi filastrocche e canzoni, l’amore per gli animali e per la natura generosa sempre pronta a dare e a stupire, l’amore per la musica per la quale ho composto tanti brani di canzoni a volte giocose a volte nostalgiche, l’amore per la poesia fine a se stessa e l’amore per l’amore, quello del batticuore fisico o platonico, romantico o fugace, l’amore appassionato e furoreggiante che non ti fa respirare e quello più pacato e docile che ti fa addormentare con un sorriso.

Tanti scritti e pensieri, molti che non ho più ritrovato, sepolti nei meandri di una cartella in qualche luogo lontano o magari semplicemente nella mia casa nella confusione della mia cantina, o smarriti dentro qualche portafoglio di chi non c’è più, decine e decine di poesie scritte voracemente su un pezzo di carta e donate magari ad una sconosciuta, ad un cameriere, ad un bambino, così di getto come quei miei disegni uniti alla poesia in rima composti su un tovagliolo sopra un tavolo da cucina per cancellare lo stress del dopo spettacolo, su quel tovagliolo ritrovato, incorniciato e appeso dopo vent’anni come un trofeo sulla parete di quella osteria di Pavia.

Chissà dove saranno finite tutte le mie poesie, in fondo esse stesse sono nate per volare ed essere libere e vibrare ovunque, non certo per essere catturate ed imprigionate come farfalle dentro un libro, quindi mi scuso per queste mie prigioniere rimaste che ho egoisticamente trattenuto per voi per parlarvi d’amore, per ricordarvi di me. 

 

 

 

AMORE PER L’AMORE

 

 

Le poesie d’amore regalate ad una donna in attimi senza tempo ove visi luoghi e date sono sospesi nell’oblio lasciando spazio solo ai tremori del cuore.

 

 

 

 

Roberto Bixio

L’ORA DELL’AMORE. Ovvero: Eros, Hermes e Afrodite

acquerello e lamina argentata, cm 28x28, 2003

 

 

 

COME UN MAESTRALE

 

 

Improvvisa come un maestrale

che fa volare onde e nuvole

hai reso limpidi

i cieli della mia anima

 

sferzata di parole e seduzioni

intensa come la vita di un marinaio

dolce come un aurora

sirena scampata

ai grigiori del quotidiano

 

 

carezza leggera

che offri

senza promettere nulla

che regali colore ai colori

che annulli le miserie e gli egoismi

che sorprendi e invadi

 

marea amica

stupefacente poesia.

 

 

 

 

anni 80

 

 

 

 

RICORDATI DI ME

 

 

Ricordati di me, 

per le lettere non scritte

per le parole non dette.

 

Ricordati di me, 

per ciò che non ti ho dato

per ciò che non ho potuto darti

per ciò che non hai potuto ricevere.

 

Ricordati di me, 

come una foto ingiallita, 

emozione lontana

legata al passato.

 

Come una foglia d’autunno caduta

e rubata dalla rabbia di un torrente.

 

Come una canzone antica

fatta di note, di poesia, d’amore, 

triste… ma non amara

calda… ma non felice.

 

Ricordati di me, 

come un libro non stampato

come una poesia non letta

come un’allodola senza ramo.

 

Ricordati di me, 

come la neve senza inverno

e come un pesco senza primavera, 

come un castello di sabbia

donato ad un bambino

e come una rete senza pescatore.

 

Ricordati

Ricordati di me…

Ricordati

come vuoi ricordare, 

come sai ricordare, 

(come il tempo ti ha insegnato)

in questo lungo

profondo

leggero sospiro

che vive

che muore

e… rinasce

forse perché…

… non so!!

 

però….

 

Ricordati…

Ricordati di me!

 

 

anni 70

 

 

 

 

SEI

 

 

Sei la canzone d’amore che avrei voluto scriverti

Sei l’albero che avrei voluto piantare

Sei il mattino nel quale avrei voluto svegliarmi

Sei il profumo delle cose buone che amavo da bambino

Sei il sapore che mi pervade e resta a lungo dentro

Sei la carezza che ho cercato per anni

Sei la stagione ideale dove tutto è vivo e armonioso

Sei il frutto acceso sul mio albero antico

Sei il bocciolo nuovo nato sulle mie oscure radici

Sei la brezza che mi pulisce il cuore

Sei la speranza di giocare ancora

Sei la mia calma e la mia tempesta

il mio Golfo Mistico ebbro di lampi e musica

magico e stregato

dove riposano i sogni ed impazziscono i desideri.

Sei.

 

 

anno 2007

Il libro “Ricordati di Me” è una carrellata di scritti d’amore di Roby Carletta.

Un viaggio sentimentale a volte nostalgico a volte ridanciano, ora riflessivo ora scanzonato.

Una raccolta di emozioni, immagini, prose, rime spesso baciate, versi dedicati alle donne amate, all’amore verso la famiglia, a quello per gli amici, a quello per i bambini, per gli animali e per i luoghi visitati, nonché all’amore a tutto tondo compreso quello per la musica.

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi