Mi Nutro di Vita
“Vorrei che… ”

Titolo “Vorrei che… ”
Autore Mi Nutro di Vita
Genere Attualità cultura      
Pubblicata il 28/03/2014
Visite 4406
Editore Liberodiscrivere® edizioni
Collana Fuori Collana  N.  3475
ISBN 9788873884965
Pagine 154
Prezzo Libro 10,00 € PayPal
Questa raccolta è il frutto di una delle iniziative, dedicate all’ascolto ed alla condivisione di espressioni provenienti dall’infanzia e dall’adolescenza. La velocità della vita spesso porta a valutare la superficie degli atteggiamenti di chi ci sta accanto e degli eventi che coinvolgono l’ambito familiare. La delicata figura di una persona che cresce può celarsi dietro a condotte-scudo da interpretare fermandosi ad osservare più a fondo…
MI NUTRO DI VITA si propone di creare occasioni di incontro e strumenti utili a questi fini, perché l’espressione e la condivisione è alla base della prevenzione di tutti quei disagi latenti che, quando meno te lo aspetti, si manifestano in “mali dell’anima” così profondi, consolidati e fortemente ardui da guarire. “Vorrei che…” è un sorprendente viaggio nelle speranze, sogni, inquietudini, aspettative giovanili in cui un diffuso desiderio di stabilità e di tranquillità porta a far riflettere. La voglia di uscire dall’Italia per cercare fortuna fotografa la crisi che il nostro paese sta vivendo e che accresce il senso di incertezza futura degli adulti di domani. Fra le righe si legge comunque energia, entusiasmo e volontà di raggiungere gli obbiettivi che caratterizzano speranza per una ripresa futura. Insomma questo libro è tutto questo: una meravigliosa variegata espressione di vitalità da conservare preziosamente!!!
MI NUTRO DI VITA, presidente Stefano Tavilla, è un’associazione impegnata nella lotta ai disturbi del comportamento alimentare. è promotrice del disegno di legge per istituire la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla contro i DCA (si può firmare la petizione pubblica sul sito www.petizionepubblica.it/?=DCA).
Sul blog www.minutrodivita.blogspot.com e sul sito www.minutrodivita.it si trovano informazioni, eventi, commenti ed argomentazioni.
Con il patrocinio di: UNICEF

 

 

Questo libro, redatto a cura dell’Associazione MI NUTRO DI VITA nell’ambito dei Progetti di Libera Espressione dedicati alla Scuola, sostiene il progetto UNICEF 
"Lotta alla malnutrizione infantile"
Fatti un regalo! Diventa Amico dell'UNICEF donando un’offerta a:
Comitato Provinciale di Genova per l'UNICEF 
Banca Carige
Iban IT33M0617501400000004923280
Testi a cura degli Alunni e dei Docenti dell’Istituto
Comprensivo Bogliasco - Pieve Ligure - Sori - (GE)
del Liceo Scientifico Nicoloso da Recco - (GE)
“Vorrei che… ”
Viaggio nel pensiero  dall’infanzia all’adolescenza
A Te perché il tuo futuro rivive negli altri.
Se è vero che sono le idee che muovono il mondo, questa ispira-ta a Giulia è una di quelle!!!!!!!
Ogni giorno parliamo dei ragazzi, ogni giorno decidiamo per i ragazzi.
Finalmente l'occasione per ascoltare i loro pensieri. 
E allora, ragazze e ragazzi partecipate con la freschezza di cui siete capaci; sarà come fare una grande gara di solidarietà per un mondo migliore, visto con i vostri occhi. 
Una cosa la possiamo assicurare: quello che ci direte sarà per noi un patrimonio prezioso che faremo vivere impegnandoci mag-giormente a costruire delle Città Amiche dei bambini e delle bambine, contro un mondo dei bambini e degli adolescenti vitti-me della moda, del consumismo, della standardizzazione, della espropriazione di identità, della distruzione del potenziale creativo.
Con l'auspicio che l'idea voli alta.
Franco Cirio - Presidente 
       UNICEF Genova 
Con questo testo si completa un trittico che ha portato la nostra associazione in un viaggio introspettivo nella vita dei nostri ragazzi.
Con “Liberi di...” abbiamo voluto, tramite rappresentazioni di sto-rie a fumetto, conoscere i condizionamenti ai quali vengono comunemente sottoposti.
Con “Perché?” abbiamo voluto, per mezzo della rappresenta-zione fotografico-artistica, capire le loro domande i loro dubbi.
Con “Vorrei che...” abbiamo voluto dare spazio ad aspirazioni ed aspettative, ma, soprattutto, ed è quello che più meritano, si è voluto “fissare e visualizzare” ogni pensiero per far si che questo patrimonio resti intatto, e costituisca un limite invalicabile dove noi adulti non abbiamo diritto di entrata.
I loro sogni, piccoli o grandi che siano, appartengono solo a loro. 
Questa volta la forma proposta è, a nostro avviso, la più intima, chiara e forte da recepire: la scrittura.
Quello che ne è scaturito è uno specchio fedele dei nostri tempi, dove vediamo che anche nei più giovani si fa strada il senso di giustizia e precarietà a scapito della spensieratezza propria di quell’età, la quale talvolta, comunque, riesce a farsi strada gua-scona e irriverente come volesse ricordarci di esistere.
Adesso sta a noi adulti recepire, senza bollare di superficialità, anche le richieste più frivole, comunque conseguenza di ciò che proponiamo loro quotidianamente. 
Considero questo testo come una possibile fonte di spunti per migliorarci e per poter ancora essere protagonisti di un futuro mi-gliore e spero lo sarà per molti.
Infine è motivo di grande orgoglio la finalità di questo libro i cui ricavi andranno totalmente a sostenere il progetto contro la malnutrizione infantile nel mondo di UNICEF. Abbiamo idealmen-te unito un’associazione nata per contrastare il dilagare dei di-sturbi del comportamento alimentare con chi da sempre cerca di dare supporto a tutti i bambini e ragazzi del mondo; con un comune denominatore: il cibo, sia di chi lo vive come espressio-ne di un disagio interiore, sia di chi vive il disagio di non averlo nella quotidianità come minimo sostentamento.
Insieme per dare speranza!
Stefano Tavilla - Presidente
         MI NUTRO DI VITA
Sommario
I - LA PAROLA AI BIMBI DELLE SCUOLE ELEMENTARI 13
1. Prima Elementare 13
Prima A e B - Bogliasco 13
Prima A - Pieve Ligure 16
2. Seconda Elementare 17
Seconda A - Bogliasco 17
Seconda B - Bogliasco 21
Seconda A - Pieve Ligure 23
3. Terza Elementare 26
Terza A - Bogliasco 26
Terza B - Bogliasco 31
Terza A - Pieve Ligure 34
4. Quarta Elementare 37
Quarta A - Bogliasco 37
Quarta B - Bogliasco 42
Quarta A - Pieve Ligure 47
Quarta A - Sori 48
5. Quinta Elementare 52
Quinta A - Bogliasco 52
Quinta B - Bogliasco 58
Quinta A - Pieve Ligure 62
Quinta A - Sori 67
Quinta B - Sori 71
II - LA PAROLA AI RAGAZZI DELLE SCUOLE MEDIE 77
1. Prima Media 77
Prima G - Bogliasco 77
Prima L - Sori 83
Prima P - Bogliasco 85
2. Seconda Media 91
Seconda G - Bogliasco 91
Seconda L - Sori 97
Seconda N - Pieve Ligure 105
Seconda P - Bogliasco 111
3. Terza Media 117
Terza G - Bogliasco 117
Terza L - Sori 121
Terza N - Pieve Ligure 126
Terza P - Bogliasco 127
III - LA PAROLA AI RAGAZZI DEL LICEO 129
1. Prima Liceo 129
2. Seconda Liceo 140
IV - PRECISAZIONI, CONCLUSIONI E PROGETTI 147
1. Precisazioni e Conclusioni 147
Precisazioni 147
Conclusioni 149
2. Mi Nutro Di Vita: propositi e progetti 150
I - LA PAROLA AI BIMBI DELLE SCUOLE ELEMENTARI
1. Prima Elementare
Prima A e B - Bogliasco
Vorrei cavalcare una balena…
---OOOO----
Vorrei andare a nuotare nella piscina grande!
---OOOO----
Vorrei volare sulle ali di una farfalla.
---OOOO----
Vorrei diventare un cantante famoso.
---OOOO----
Io vorrei andare da Babbo Natale e fare una vacanza bellissima.
---OOOO----
Io vorrei diventare cintura nera e campione di ju-jitsu.
---OOOO----
Vorrei che fosse sempre estate.
---OOOO----
Vorrei andare in barca a vela.
Vorrei essere un Re-Scatola perché vivo una vita nuova…
---OOOO----
Vorrei la Guardia di Finanza dei LEGO.
---OOOO----
Vorrei che il mondo fosse sempre bello.
---OOOO----
Io vorrei che il Mondo fosse pieno di foreste.
---OOOO----
Vorrei che tutti rispettassero la natura.
---OOOO----
Vorrei che in Inverno tutti gli uccellini trovassero cibo.
---OOOO----
Io vorrei che non si abbandonasse la terra…
---OOOO----
Vorrei che il mio gatto non fosse morto.
---OOOO----
Vorrei che quando piove tanto non ci siano incidenti.
---OOOO----
Io vorrei che tutti avessero una casa.
---OOOO----
Io vorrei che smettesse di piovere
Vorrei andare con il mio cavallo in campagna.
---OOOO----
Vorrei che gli uomini fossero più educati e raccogliessero la spazzatura.
---OOOO----
Vorrei che gli squali diventassero bravi.
---OOOO----
Vorrei che persone ed animali andassero d’accordo.
---OOOO----
Vorrei fare tanti fuochi d’artificio.
---OOOO----
Vorrei avere tante macchine.
. ---OOOO----
Io vorrei che non ci fossero le armi.
---OOOO----
Vorrei rivedere la mia amica d’asilo.
---OOOO----
Vorrei essere Scailanders per distruggere il Mondo.
Prima A - Pieve Ligure
Io vorrei diventare una cantante. 
(Alice)
Io vorrei fare il calciatore. 
(Andrea)
Vorrei fare il calciatore. 
(Davide)
Io vorrei diventare un calciatore. 
(Elio)
Vorrei fare il maestro di karaté. 
(Emanuele)
Io vorrei fare il pittore. 
(Enrico)
Io vorrei fare il calciatore. 
(Lorenzo)
Io vorrei fare il portiere. 
(Matteo)
Io vorrei fare il pompiere. 
(Paolo)
Io vorrei diventare come mio papà. 
(Riccardo)
2. Seconda Elementare 
Seconda A - Bogliasco
Io vorrei diventare amico di tutti gli animali e da grande vorrei diventare un veterinario perché mi piacciono gli animali.
Io da grande vorrei aiutare i bambini che non hanno niente.
---OOOO----
Vorrei, per il mio futuro, essere un giocatore di pallanuoto della R.N. Bogliasco con tanti miei amici, anche di classe.
Vorrei prendere Distinto nel comportamento così faccio molto felici i miei genitori.
Vorrei pace, pace per tutto il mondo!
---OOOO----
Vorrei che tutto, ma proprio tutto il mondo non litigasse, so che è un sogno molto difficile da realizzare ma io lavorerò a lungo per questo. 
Quando andrò al lavoro che mi pagheranno, io non mi terrò i soldi soltanto per me, ma li vorrei regalare ai bambini dell’ospedale Gaslini.
---OOOO----
Quando mio nonno morirà, io e mia cugina Sofia lo sostituiremo nel suo lavoro, guadagneremo molti soldi, li daremo ai bambini poveri, anche i nostri giochi, così potranno divertirsi.
Vorrei che mio fratello crescesse in fretta così non faremo più i dispetti a tutti e aiuteremo la nostra mamma.
La cosa che mi piacerebbe più di tutte è camminare sulle nuvole perché almeno se cado non mi faccio male.
E da grande vorrei fare la veterinaria perché mi piacciono molto gli animali.
Io vorrei anche insegnare a mio fratello a scrivere.
---OOOO----
Vorrei che il mio pony bianco su in montagna, diventasse più giovane.
Vorrei che mio fratello diventasse più grande perché così possiamo arrampicarci sugli alberi.
Vorrei che i ladri non esistessero.
Vorrei fare la cavallerizza.
---OOOO----
Mi piacerebbe avere tutti gli Skylanders del mondo.
Vorrei rivedere il mio gatto Napoleone che è morto quest’estate.
Da grande vorrei fare il pompiere e che venisse la pace in tutto il mondo.
---OOOO----
Io da grande vorrei fare la veterinaria perché mi piace curare gli animali!
Vorrei aver conosciuto mia nonna che è morta prima che io nascessi.
---OOOO----
Quando sarò grande io e mia sorella aiuteremo i nostri genitori: cucineremo, toglieremo la polvere e laveremo per terra.
Vorrei aiutare mia sorella a scrivere.Io vorrei andare a sincro con Eva, la mia amica migliore!
Da grande vorrei fare la dottoressa perché mi piace curare i bambini.
E vorrei regalare i vestiti ai poveri perché non hanno niente.
---OOOO----
Vorrei che gli animali fossero liberi e non rinchiusi nelle gabbie.
Vorrei che non ci fossero malattie nel mondo.
Il mio sogno è che qui a Bogliasco nevichi.
---OOOO----
Vorrei che il mio papà dimagrisse un po’ perché una specie di wii ha detto che deve dimagrire!
Vorrei vedere la nonna Emma perché è morta da giovane.
---OOOO----
Ciao, sono una bambina, 
da grande vorrei aiutare mio papà a lavorare nel bar.
Vorrei che mio fratello diventasse più gentile con me.
---OOOO----
Io da grande vorrei fare il lavoro di mio papà, anche se è un po’ pericoloso perché mio papà aggiusta le macchine e un giorno può esplodere un motore.
Io sogno di essere una star. 
Quando sono nella mia stanza-giochi mi alleno con la chitarra. 
Mi piacciono le star perché sono famose e le vedo in tivù e anche io vorrei essere uno famoso.
---OOOO----
A me piacerebbe che la Sampdoria della leva 2006 mi comprasse e farei un sacco di goal per la mia squadra del cuore!
Vorrei la pace in tutto il mondo!
In futuro vorrei fare l’archeologo.
Vorrei fare il bagno con le balenottere azzurre perché io sono piccolo e loro sono molto grandi!
Per la mia sorellina vorrei una montagna di olive perché le piacciono tantissimo!
Io vorrei tantissimo rivedere il mio gatto Charlie che è morto.
---OOOO----
Mio fratello mangiava tanto da piccolo e adesso mangia poco. 
Mia mamma e mio papà gli dicono: mangia! Ma lui non mangia. 
Io vorrei che lui mangiasse! 
Da grande vorrei salvare la gente e la mia famiglia, però non so se riuscirò a farlo!
---OOOO----
Io vorrei avere questi superpoteri: vorrei volare perché così arrivo in un secondo a casa, essere invisibile perché passerei attraverso i muri e leggere nel pensiero, così posso sapere cosa pensano gli altri; è questo che voglio!
Poi io vorrei fare da grande l’investigatore perché sono molto bravo a trovare le cose!
---OOOO----
Vorrei tanto volare e continuare il sogno di mia mamma: diventare architetto! Mia mamma non ha potuto continuare il suo sogno perché è morto mio nonno.
---OOOO----
Vorrei respirare sott’acqua per vedere gli squali e tanti altri pesci. E andare negli abissi del mare e vedere i relitti.
Vorrei che i miei gatti Pascia e Osiride non fossero mai morti, così a Osiride farei il bagno e a Pascia tante coccole.
Vorrei che mi passasse la stanchezza e che mia mamma stesse bene, così finalmente potrei giocare beato. 

Questa raccolta è il frutto di una delle iniziative, dedicate all’ascolto ed alla condivisione di espressioni provenienti dall’infanzia e dall’adolescenza. La velocità della vita spesso porta a valutare la superficie degli atteggiamenti di chi ci sta accanto e degli eventi che coinvolgono l’ambito familiare. La delicata figura di una persona che cresce può celarsi dietro a condotte-scudo da interpretare fermandosi ad osservare più a fondo…

MI NUTRO DI VITA si propone di creare occasioni di incontro e strumenti utili a questi fini, perché l’espressione e la condivisione è alla base della prevenzione di tutti quei disagi latenti che, quando meno te lo aspetti, si manifestano in “mali dell’anima” così profondi, consolidati e fortemente ardui da guarire. “Vorrei che…” è un sorprendente viaggio nelle speranze, sogni, inquietudini, aspettative giovanili in cui un diffuso desiderio di stabilità e di tranquillità porta a far riflettere. La voglia di uscire dall’Italia per cercare fortuna fotografa la crisi che il nostro paese sta vivendo e che accresce il senso di incertezza futura degli adulti di domani. Fra le righe si legge comunque energia, entusiasmo e volontà di raggiungere gli obbiettivi che caratterizzano speranza per una ripresa futura. Insomma questo libro è tutto questo: una meravigliosa variegata espressione di vitalità da conservare preziosamente!!!

MI NUTRO DI VITA, presidente Stefano Tavilla, è un’associazione impegnata nella lotta ai disturbi del comportamento alimentare. è promotrice del disegno di legge per istituire la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla contro i DCA (si può firmare la petizione pubblica sul sito www.petizionepubblica.it/?=DCA).

Sul blog www.minutrodivita.blogspot.com e sul sito www.minutrodivita.it si trovano informazioni, eventi, commenti ed argomentazioni.

Con il patrocinio di: UNICEF

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi