Ida Acerbo
Una primula

Vedi
Titolo Una primula
Autore Ida Acerbo
Genere Poesia      
Pubblicata il 13/04/2014
Visite 1747

Sono fiorite le primule

nelle plaghe erbose

intorno alla casa.

Ne colgo una e guardo

il tenero bocciolo

chiuso nella mano.

 

Non posso darle linfa

vitale solo il gelo

della dita. I fiori

recisi mi hanno

sempre riempito

il cuore di malinconia.

 

Sfioro la corolla

i petali cadono

uno ad uno.

“Mi ama, non mi ama?”

Una filastrocca antica

quanto il tempo.

 

I palpiti del cuore

mi fanno vibrare

di un’ansia gioiosa.

Che senso ha

chiedere amore

a un fiore

 

reciso? Il

desiderio di

calore non si è

spento in me.

Addormentarmi

con una mano

 

stretta alla mia

per godere di

quella serena

pienezza che da

tempo non provo

e che forse ora

 

è assurdo cercare.

Eppure quel tenero

fiore mi ha riempito

di speranza. Ascolto i

palpiti del cuore

sono viva…ancora.

 

Chiudo la primula fra le

pagine di una vecchia

rivista. Forse un giorno la

troverò e ricorderò

questo momento

umido di cocente rimpianto.

 

 

 
Aldersoft Web Design
FROG Advertising
 

Per partecipare a Liberodiscrivere è necessario avere i cookies attivati! 

Per segnalazioni di errore o richieste di aiuto scrivi alla Redazione. 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi