Folli
Naufragyo

Vedi
Titolo Naufragyo
Autore Folli
Genere Poesia      
Pubblicata il 26/11/2014
Visite 1220

la notte si è dissolta tra le ombre

oramai la mia mente è lontana

niente mi appartiene....

il mio stomaco sente il peso del vuoto

che si è nutrito di luce e di speranza....

la solitudine padroneggia nella squallida prigione

in cui alberga esangue  il mio cuore.....

un torpore sordo assale le mie viscere

eclissandomi lentamente...

il cielo grida fango e grandine

ed il vento conduce uragani pieni di rabbia...

niente pare ridestarmi

dentro di me c'è solo silenzio....

sono morto

sono vuoto

privo di pensieri....

sono come una barca senza equipaggio

condannata alla deriva

senza mai rivedere terra

 

  • Una poesia bella e triste, in un crescendo pieno di desolazione di immagini, prive di ogni umana speranza. Un naufragio veramente.
    Voto attribuito: 10
    Pellegrina (27/11/2014 09:00:27)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi