Nicolina Carnuccio
lettera a una signora del paese in cui vivo

Vedi
Titolo lettera a una signora del paese in cui vivo
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Narrativa - Biografia      
Pubblicata il 19/02/2015
Visite 2483

Cara signora, l'altro giorno,quando ci siamo incontrate,salutandoti, ti ho dato del tu e nello stesso tempo ti ho chiesto scusa d'averlo fatto e tu mi hai risposto che sarebbe stato meglio se da sempre avessi dato del tu a tutti  invece di restare legata al mio paese. Quello che mi hai detto è giusto:bisogna cercare di integrarsi  nel luogo in cui si vive, anche e soprattutto se il luogo in cui si vive non è il proprio paese.Adesso però mi è tornata alla mente una cosa che ti riguarda.Tu avevi nella mia classe la tua bambina.Io avevo tre figli piccoli e un anno mi capitò di prendere troppo congedo.Tu e altri genitori chiedeste al direttore che venissi cacciata dalla scuola.La cosa mi fece tanto male fino a quando anni fa un giorno  un mio ex alunno di quella classe,G.O., incontrandomi per strada, mi disse:sai, signora nicolina,ogni tanto penso a quando i genitori di alcuni miei compagni ti volevano cacciare dalla scuola e mi dico:gli alunni di quella classe abbiamo quasi tutti proseguito gli studi fino all'università,sicuramente un po' di merito è anche di chi ci ha insegnato a leggere e a scrivere.

 

cara signora,non mi va più di darle del tu però la saluto cordialmente. nicolina carnuccio

 

 

chiedo scusa a chi legge questo sfogo,lo so che non avrei dovuto ma l'ho pubblicato perchè sono vecchia e  non mi va di conservare nella mente anche la predica che dal pulpito mi ha fatto la signora.   

  • Non devi scusarti, secondo me, scrivere è sempre scrivere.
    Voto attribuito: 10
    Maury (19/02/2015 13:27:17)

  • Cara Nicolina, non stare a chiedere sempre scusa di quello che dici o fai. La tua dignità è pari a quella delle boriose e insulse signore che ti capita di incontrare. Vorrei aggiungere un´altra mia riflessione: i bambini, nella loro innocenza, spesso sono più giusti e capaci di gratitudine degli adulti. Un caro saluto.
    Voto attribuito: 10
    Pellegrina (20/02/2015 05:06:39)

  • Guarda Nicolina, secondo me hai fatto bene, mi resta il dubbio se quella signora sa di questo scritto? no intanto non permettere il tu a chi non si merita la tua confidenza, e non c´entra da dove si viene ma dalla buona educazione. un saluto, ciao.
    Voto attribuito: 10
    Santos Morena (21/02/2015 15:53:22)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi