Nicolina Carnuccio
Marietta una storia vera

Vedi
Titolo Marietta una storia vera
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Narrativa      
Pubblicata il 27/02/2015
Visite 3524

Oggi racconto una storia che può dare fastidio.Chiudete questa pagina se non ve la sentite di leggere.

Marietta è una signora di poco più di 70 anni.Insaponandosi il petto sotto la doccia una mattina,si accorge che sulla parte sinistra ha una massa dura e sulla destra una pallina mobile.Non si spaventa perchè lei non ha paura della morte però le piace vivere.Si fa accompagnare presso un centro ospedaliero dove una dottoressa molto garbata e coscienziosa la visita.Qualcosa che non va c’è, le dice la dottoressa,ma prima di pronunziarmi desidero che le venga fatta una biopsia.Le dà un appuntamento.Marietta se ne torna a casa con la propria macchina guidata da un autista.Si siede sul sedile di dietro,la stanchezza la vince e la fa appisolare.Marietta è una che,con modi che non danno fastidio, controlla sempre la guida dell’autista ma quel giorno dormiva e a un certo punto venne svegliata di soprassalto da un urto violento e si ritrovò col naso sanguinante e le gambe ammaccate.L’autista era andato a investire una macchina che usciva da una stradella poderale. Forse  avrebbe potuto frenare in tempo perchè stava percorrendo un rettifilo di chilometri e la stradella era verso la fine del rettifilo e invece,secondo quanto detto con un mezzo sorriso dai carabinieri,l’autista aveva messo la sesta marcia.Marietta non potè tornare dalla dottoressa il giorno dell’appuntamento perchè si sentiva ancora scossa per l’incidente.Telefonò perchè le fosse dato un nuovo appuntamento ma la dottoressa rispose in modo sgarbato:evidentemente aveva pensato che l’incidente fosse una cosa inventata. Marietta si rivolse allora a un altro centro della stessa città e qui venne visitata da un chirurgo senologo che si pronunziò subito dicendo che la massa a sinistra era benigna e il nodulo sulla destra era maligno.A nulla valse che la giovane dottoressa tirocinante che assisteva alla visita dicesse che secondo lei il seno sinistro dava più da pensare.Quel chirurgo durante la visita faceva battute,di spirito, secondo lui.Chiese a Marietta delle fosse che aveva sulla fronte delle gambe.Marietta gli rispose che aveva avuto un incidente e lui le chiese se l’incidente l’aveva avuto guidando la motoretta.Viene fissato il giorno dell’operazione.Marietta viene operata e si riprende rapidamente.Quando una ventina di giorni dopo torna in ospedale a ritirare il risultato delle analisi del tessuto che le è stato tolto dalle mammelle,il chirurgo la licenzia con un "tutto bene".Leggendo il risultato delle analisi mentre torna a casa,Marietta si accorge che il chirurgo le ha tolto 20 linfonodi sani su 20 sulla destra e sulla sinistra le ha lasciato tutti i linfonodi anche se il linfonodo sentinella era malato.Marietta si rivolge a un medico legale che si avvale della consulenza di un oncologo professore all’università.L’oncologo si pronunzia:"no, no, non c’è danno"e intanto spiega agli studenti al suo seguito che fra qualche anno il braccio dal quale sono stati tolti i 20 linfonodi sani sarà più grosso dell’altro.

 

 

  • sPERO NON SIA UNA STORIA VERA. il fastidio c´è, ma solo quando si arriva alla fine, ma quando si legge il finale di questa storia di fastidio in fastidio diventa rabbia, un senso di impotenza davanti a certe situazioni. ciao.
    Voto attribuito: 10
    Santos Morena (27/02/2015 17:57:59)

  • Condivido quanto dice Morena. Anch´io ho provato un senso di fastidio, rabbia e impotenza. Un episodio indubbiamente di mala mala sanità.
    Voto attribuito: 10
    Pellegrina (27/02/2015 22:56:31)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi