Nicolina Carnuccio
rallenta poesia non poesia

Vedi
Titolo rallenta poesia non poesia
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Poesia      
Pubblicata il 31/05/2015
Visite 2241

sento i tuoi passi

frettolosi,

rallenta,

dammi il tempo

di salutare

ciò che ho amato, 

ti aspetto,

entra senza bussare.

 

 

  • questa poesia non poesia l´avevo pubblicata giorni fa,LDS l´aveva tolta perchè ne avevo pubblicato due nello stesso giorno.
    Nicolina Carnuccio (31/05/2015 07:53:12)

  • E´ indubbiamente un bel lavoro, semplice, essenziale, intriso di sentimento
    Voto attribuito: 10
    Ida Acerbo (31/05/2015 11:55:59)

  • Essenziale, diretto. La tua "non poesia" è poesia che entra senza bussare. Semplicemente commovente.
    Voto attribuito: 10
    cinturadiorione (01/06/2015 12:50:10)

  • I pensieri che invadono la mente corrono frettolosi resta a noi il rallentare la corsa per esplicitarli, farli entrare in punta di piedi e magari senza bussare.
    Voto attribuito: 10
    Principessa55 (01/06/2015 15:52:04)

  • I tuoi versi esprimono un animo delicato, dotato di una discrezione e di una logica tutta femminile. Una poesia intima, segreta. M´è piaciuta. Ciao Nicolina.
    Voto attribuito: 10
    Pellegrina (01/06/2015 17:55:19)

  • HO SCARAVENTATO LA MIA MATITA GRIGIO FERRO DENTRO UN CRATERE, LONTANA, per arginare MACIGNI DEL FARE DI UN MAREMOTO: sono Nessuno, coperto da un solo lenzuolo bianco e una moneta per ogni occhio./ Io cambierei la richiesta: “dammi il tempo di salutare ciò che NON ho amato”. … sono molte di più le cose che non si sono amate, perché fra queste ci sono anche le cose che non si conoscono. / … è il gioco proposto da Sherazad, una concessione a cui corrisponde una lunga attesa, un piccolo inganno dai risultati devastanti. Lunga attesa che apre a…: “entra senza bussare/ti aspetto”/ Che equivale: “Macbeth uccide il sonno,… Macbeth non dormirà più. …”l’innocente sonno: il sonno che ripettina le fila degli affanni arruffati”. Confermo , la tua sintesi è estremamente più potente quando fai parlare la tua terra e non quella dei conquistatori.
    oltre i limiti2 (02/06/2015 12:40:18)

  • il poeta non è un animo delicato, una pietra di paragono ...egli è un acido corrosivo, infido e pericoloso/ per questo dove passa fa brillare la carne viva, ne fa sprigionare la luce...
    oltre i limiti2 (02/06/2015 12:45:00)

  • grazie Ida,grazie cinturadiorione,grazie Principessa55,grazie Pellegrina. Raimondo,grazie.anche la mia terra ti ringrazia.nicolina
    Nicolina Carnuccio (02/06/2015 15:19:37)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi