Ida Acerbo
Sola a soffrire

Vedi
Titolo Sola a soffrire
Autore Ida Acerbo
Genere Poesia      
Pubblicata il 11/06/2015
Visite 1132

Giorni di inutile

attesa e di assurde

speranze. Nulla.

 

Rabbia inquietudine

poi apprensione.

Mai come ora

 

tocco con mano

che la lontananza è

una lama di coltello

 

che ferisce con

dolore sordo. Non

resisto. Ti chiamo.

 

La voce lenisce

le ansie. Forse

ti chiedi perché ho

 

infranto il tacito patto

del silenzio. Non trovo

parole. Sei stupito

 

ma percepisco

indifferenza nella

voce che scende

 

come manto di

gelo dalle labbra

al cuore. Meglio

 

l’eco di squilli

in una stanza

vuota. Colgo

 

soltanto riverberi

di rancori mai sopiti.

Muoiono gli

 

ultimi bagliori

di speranza

vorrei che tutto

 

tornasse come

a un tempo.

Ma sono sola

 

… a soffrire.

 

  • "Dolore sordo", un termine medico molto usato per caratterizzare il dolore cronico continuo, di sottofondo, mal localizzabile, "viscerale". Meglio l´eco di squilli in una stanza vuota... hai saputo evocare poeticamente il suo contrario. Sono del parere che sia meglio infrangere i patti e soffrire di un dolore "sordo" piuttosto che restare nell´inedia del non tentato, è un rischio che dobbiamo correre. Un caro saluto.
    Voto attribuito: 10
    Maury (12/06/2015 20:03:08)

  • Bella. Fotografia perfetta dei sentimenti frastornati che accompagnano la fine travagliata di un amore.
    Voto attribuito: 10
    Paola C. (14/06/2015 14:20:18)

  • Un´ istantanea sottile dei sentimenti, resi con vivezza di immagini e parole. Hai saputo esprimere con efficacia quel tipico dolore, fatto di attese e di assurde speranze che precede solitamente la fine di un amore... Sei stata realistica e coraggiosa. Brava! Un caro saluto
    Voto attribuito: 10
    Pellegrina (15/06/2015 06:17:35)

  • Grazie Pellegrina, ancora congratulazioni per il tuo splendido libro. Ogni giorno scpro una nuova poesia. Dei veri gioielli.
    Voto attribuito: 10
    Ida Acerbo (15/06/2015 17:31:26)

  • Grazie per le tue belle parole Ida. Le ho molto apprezzate.
    Pellegrina (16/06/2015 07:11:16)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi