Folli
Evyta

Vedi
Titolo Evyta
Autore Folli
Genere Poesia      
Pubblicata il 22/06/2015
Visite 1096

avido

mi accosto ai tuoi seni fecondi

come spirto irrequieto

che si nutre di vita

 

e succhio la linfa

tuo fuoco vitale

inebriando di co' tanto ardore i sensi tuoi

che sfrenati

si abbandonano al piacere
 

  • la trovo un po troppo sopra le righe, la poesia non dovrebbe descrivere ma indicare delle posizioni dove mettersi e poi ,li, vedere ciò che ciascuno può vedere...nulla più!
    Voto attribuito: 10
    oltre i limiti2 (23/06/2015 11:32:36)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi