Nicolina Carnuccio
a fortuna

Vedi
Titolo a fortuna
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Poesia - Dialettale      
Pubblicata il 01/01/2016
Visite 1614

 

strata strata

l'attru jornu

ncuntrài 'a fortuna,

ni dissa

chi bbai cercandu,

jìa cercandu pròpiu a ttìa

nci dissa eu

volìa u ti dicu

pecchì ti vai ambucciandu,

eu on n'ambùcciu

ni rispundìu

si' ttu chi on ni vidi,

mmah,

dìssaru sempa 

ca tu sini cecata

e mbeci mona

cecata sugnu eu.

 

 

per strada ho incontrato la fortuna l'altro giorno.mi ha detto:che vai cercando?cercavo proprio te,le ho detto io,volevo dirti perchè ti vai nascondendo.io non mi nascondo,mi ha detto lei,sei tu che non mi vedi. mah,hanno sempre detto che tu sei cieca e ora invece cieca sono io.

 

  • semplicemente fantastica!!! Buon Anno ancora!
    Voto attribuito: 10
    oltre i limiti2 (12/01/2016 12:12:44)

  • Raimondo,grazie! buon anno pure a te !
    Nicolina Carnuccio (12/01/2016 17:53:16)

  • avevo provato a commentarla qualche giorno fa ma non mi era riuscito di pubblicare (saranno i lavori in corso!) Scrivevo della mia meraviglia nell’accorgermi a “capire” quasi tutto di dialetti lontani. Forse che l’esperanto già lo avevamo inventato in Italia? Apprezzata molto nel dialetto originale per musicalità e simpatia, perde un poco nella traduzione ma quella con la poesia non ha a che fare. Adoro le filastrocche antiche e questa ne contiene il profumo e la saggezza. Perdona ma io non voto.
    Giannina Zorzin (nannarella) (24/01/2016 23:09:00)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi