Maldola Rigacci
LE ORE DELLA NOTTE

Vedi
Titolo LE ORE DELLA NOTTE
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 11/05/2016
Visite 1569

Molle l'onda della notte,
Sono creta le sue ore

girano sogni 
come cavalli multicolori
gira un leone bianco
con in groppa un bimbo.
Sbocciano rose antiche
Rampicanti ad afferrar mattino.
Non ho meta la notte,
un sorriso, un gioco azzurro
a togliere il fiato,
un gioco breve,chè presto
tramonta la notte,
troppo presto
per l'abbaglio di questa giostra d'oro.

Com'è mutevole il mare della notte
come sono creta le sue ore!

Da millenni vi dimoro
e un falco gira cerchi arancio
e la tempesta doma il canto,
era incompiuto prima il mondo,
appena un giro sulla tua guancia,
un bacio a lungo atteso
sulla distesa delle acque

il mio sguardo 
Un'upupa nella notte,
quella, proprio quella

in cui a tutto daremo
il primo nome
noi due insieme 

 

  • Hai descritto assai efficacemente con magia di parole un azzurro gioco di forme che lascia senza fiato ; un sorriso, un gioco azzurro troppo breve, chè troppo presto tramonta la sera e resta solo l’abbaglio di una parvenza illusoria di vita. Bella poesia cmq e suggestiva.
    Pellegrina (13/05/2016 07:43:31)

  • Com’è mutevole il mare della notte come sono creta le sue ore! Lieta di rileggerti ! Sandra
    Alessandra Palombo (05/06/2016 13:05:40)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi