Maldola Rigacci
CI SONO SERE OSCURE DI TE E DI ME

Vedi
Titolo CI SONO SERE OSCURE DI TE E DI ME
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 26/11/2016
Visite 1126

Ci sono sere
Oscure
Di te e di me
Due randagi rapiti dal silenzio
Rapiti da una pioggia melmosa.
Ci sono sere
Che tutti sono distratti
Anche gli alberi fiammanti
D'autunno.
Sere
Di distanze senza curve di stelle
Come signore vestite di nero.
Ma
Tengo nascosto
Un agguato di bianco per cantare
Di un chiarore che ancora resiste

Chiudimi gli occhi amore
Morirò d'ignoto bagliore.

 

  • Bella poesia per immagini
    Voto attribuito: 4
    Guido De Marchi (30/11/2016 10:23:21)

  • Le immagini apparentemente distratte e indifferenti, “vestite di nero”, ” senza curve di stelle”, nascondono nell’intimità del cuore, bagliori fiammanti. Piaciuta e riletta molte volte. Buon Natale: Buona fine e miglior principio, Gisella. (come usava dire tanto tempo fa. Un abbraccio.
    Voto attribuito: 5
    Pellegrina (20/12/2016 22:37:23)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi