Maldola Rigacci
A TE CHE ORMEGGI LE MIE PERDUTE NAVI

Vedi
Titolo A TE CHE ORMEGGI LE MIE PERDUTE NAVI
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia - Amore      
Pubblicata il 28/02/2018
Visite 630

A te grazie
Che hai ascoltato il mio lago
Quiete dolce che l'acqua non ferisce.
Hai riposto il mio vestito bianco
Come un pane dal profumo buono
Di forno scuro annerito di fuoco e tempo.
E quando albeggia sposti i miei gioghi,
Ormeggi le mie perdute navi.

Ascoltami
Ti sento quando arrivi a notte piena
E mi scrivi addosso le parole
Ma lievi ma dolci
E sposti il raggio della luna
Dai miei occhi stanchi.

A te grazie 
Che ti sento quando mi baci sulla fronte
E trovi la mia scarpa perduta
Oltre sponde lontane
Con le tue mani buone
Che proteggono quando piove
E riparano dal mare

Quando si alza troppo sulle rive.

  • Bellissima, Maldola, e complimenti per la tua capacità di scrivere ancora, come sempre, stupende poesie d’amore.
    Voto attribuito: 5
    M. Gisella Catuogno (02/03/2018 21:07:31)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi