M. Gisella Catuogno
Bambino mio adorato

Vedi
Titolo Bambino mio adorato
Autore M. Gisella Catuogno
Genere Poesia      
Pubblicata il 19/07/2018
Visite 324
Note Premio “Massa città fiabesca di mare e di marmo”

A quella mamma, morta in mare col suo bambino

 

Bambino mio adorato

perdonami d’averti

regalato così presto la morte

-  sei appena sgusciato dal mio giovane grembo –

ma ti avevo promesso in dono

all’alba incerta della tua piccola vita

cieli senza nuvole nere all’orizzonte

stelle appese al buio della notte

operosità e fiducia

scodelle sempre piene

canti gioiosi di speranza e pace.

Ti avevo promesso la guerra alla paura

e uno sguardo sereno all’arcobaleno

nel cielo umido di pioggia.

Invece ti ho ucciso, bambino mio

e io con te

in questo mare immenso

bello soltanto nel colore

perché la sua acqua è amara e ingannatrice.

Ti ritroverò lassù, ne sono certa

per raccontarti ancora storie

di latte e di miele, di fiori e maghi buoni

per vedere i tuoi primi incerti passi

senza staccare mai le nostre mani unite.

MGC

 

 

 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi