Lela
Memoria

Titolo Memoria
Autore Lela
Genere Parole in Libertà      
Pubblicata il 27/01/2019
Visite 272

L' indifferenza
la crudeltà 
ci hanno trasformati
in tribolate marionette 
mosse da fili muffi.
Noi
Dalle aspettative negate
ci avviamo alla stazione 
per un ultimo treno
consapevoli della ferocia
che ci attende.
Noi
viviamo solo per un nuovo giorno.
Voi
non dimenticate.

  • sottili solidi possibili, raccolti di una storia bambina nel cercare la m o r te il rifiuto e la guerra e racconta una vita morale, di differenti macerie, di a v a n z i ricchezze e futuro insanguinato tace e la disperazione è un treno in mezzo alla campagna fa scendere, prima, i ben pensanti prima che d e r a g l i dopo, solo manichini di corpi impietriti neri , fuoco, senza nemici mani di nemici solitari uomini, avanzi residuati e bellicosi delle guerre prossime avanzi, avanti nella misura colma, pieno e il treno corre per arrivare il orario [traduco dall’alfabeto fenicio l’ultima lettera X [t?w nei suoni], nel significato, marchio (T) non vorrei cogliere ciò che rimane e segna nel riconoscersi opulenza avanti, [avanzi] in t tempo che conoscerò nell’avanzare
    Voto attribuito: 5
    oltre i limiti2 (21/02/2019 18:01:25)

  • Oltre i limiti, che dire, il tuo commento è più emozionante e coinvolgente delle mie poche righe... Grazie :-)
    Lela (26/11/2019 21:39:56)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi