Nicolina Carnuccio
proverbi

Vedi
Titolo proverbi
Autore Nicolina Carnuccio
Genere Poesia - Sociale      
Pubblicata il 23/06/2019
Visite 385

piccolo pesco

che ogni anno ad agosto

mi donavi frutti profumati,

qualcuno raso terra ti ha tagliato

e perchè non potessi ributtare

il pezzetto di te rimasto attaccato al terreno ha bruciato.

Non c'è bisogno che ti dica

che per me la tua morte è un dispiacere.

Anche le piante sono creature.

Spero che tu sia in paradiso

se un paradiso per le piante c'è.

 

 

 

chihllu chi 'on mbòi pe' ttìa ad attri 'on fara (quello che non vuoi sia fatto a te agli altri non fare)

 

cu vola 'u mala 'e l'attri 'u soi è bbicinu (chi vuole il male degli altri il suo è vicino)

 

ne uccide più la lingua che la spada

 

si ffussa 'na ciàvula...

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi