Maldola Rigacci
C’ERA UNA RAGAZZA GLI OCCHI DI LAVA

Vedi
Titolo C’ERA UNA RAGAZZA GLI OCCHI DI LAVA
Autore Maldola Rigacci
Genere Poesia      
Pubblicata il 05/09/2019
Visite 98

C'era una città
Un faro antico per dire 
son braccia di madre.Ti aspetto.
E son partita
E non sapevo
Che questa nave
M'avrebbe parlato di una vita.
C'era una ragazza con me
chè solo lei mi ha seguita.
Cercavamo sempre un segno
nella spuma della scia
Liquido tappeto d'ogni notte 
Fra nave e luna.
Cercavo un segno per dove sono
Per dove sei che più non sei.
E zitta era l'aria
Tutto era muto
Vita mia, ti eri azzitita
C' era una ragazza
Gli occhi suoi
Come di lava.
I coralli ai lobi
Il vestito di gala.
Le città nuove che ridono e piangono
Come i gabbiani che scivolano d'ala.
Il vestito bello
Il vestito vecchio
I pensieri colorati
Nel mare profondo naufragati.
Lei
mi accompagna fino al porto
Quello antico con la lanterna
Che dirà fine
Sei arrivata.
 

Non ci sono commenti presenti.

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi