Pier Paolo Sciola
C´E´ SEMPRE UN FACILE AL DI QUA

Vedi
Titolo C´E´ SEMPRE UN FACILE AL DI QUA
Autore Pier Paolo Sciola
Genere Poesia      
Dedicato a
Winners Take Nothing
Pubblicata il 25/01/2003
Visite 2387
Punteggio Lettori 86


1° Tempo


Fino a che potrò
Sopportare lenti
La cecità la vostra

L’ennesimo rifiuto
T’incorrono le donne
Gli editori invece non

E dire scarso scarso
Non mi centro che
Conosco le mie righe

Il poco che mi viene a oltranza
E il punteggio misero
Che mi rimiro contro

(quando vero mi so nudo)

alle freccette che polso giusto
si fanno di parabola
da iniettare nella carne

(con sangue o senza la dipende)

Il darsi forse tutto qui
Addosso che non usa
Prestarsi alla lapidazione

C’è sempre un facile al di qua
Che ti biasimo di non
Vuoi sempre mai oltrepassare

Ma siamo dire corti
Entrambi per certificati
Scaduti nell’amore

L’anagrafe ti digita
Rossetto vecchio nelle labbra
Da rigirarsi al vuoto di profilo

Disegni ormai perduti in polpa
Universi di sfiancati
Le maniglie dell’amore

Pentola comunque
Da cucinare in pasta
Brodo a dado primordiale


2° Tempo


Però va bene cazzo
Siamo qui a sporcarci
Vita in gola ci detiene

Chissà domani chiavi
Se ne hai per per
Combinazione da giocare

Smettiamola la finta
Di crederci qualcosa un po’
Mai finito adesso di sgoderci

Il resto rimasuglio
Lo dice la parola
Di schegge spezzettate in brani

Vorrei volerti sempre
Come ti ho voluto mai
E ancora te ne voglio

Difficili da smettersi
Non credi si è?
La vita cancro piano

Che raffina nel subbuglio
- bugliolo? -
Pirofila d’amianto

Non cercare di rifarti
Il seno fammi latte
Nuovo quando mai

Però ch’è bello è
Affondare insieme nelle braccia
Dei disastri siderali
Girare lenti danza
Alla spirale in vuoto
Curvio spazzo dell’azzurro

Mai avuto casa carta noi
Da editarci non mattoni
Quando armati di cemento

E pazienza
Se anche io
Non ti non tu

Non non

Commenti dei Lettori
Commento della redazione


Voto Attribuito: 5
Rosamaria Caputi (25/01/2003)

oggi sei un po' zavorrato nei contenuti, lo stile sì, funzia sempre.
Voto Attribuito: 4
pathos & logico (25/01/2003)

Ho inteso il significato nella disarticolata struttura dell'opera.Disarticolazione che comunque non ha impedito l'emersione di intuizioni di notevole capacità artistica e poetica.Forse hai osato troppo? Forse sì,sbrindellando ogni eleganza lessicale e brandendo la spada della provocazione nella seconda parte.Eppure ho avvertito da subito il valore della poesia,per questo mi sento di giudicarla una ottima poesia .Bravo. Ciao caro.
Voto Attribuito: 5
giuseppe orsi (25/01/2003)

mi affascinano le cose che non riuscirò mai a fare...
Voto Attribuito: 4
lu (25/01/2003)

'Però ch’è bello è Affondare insieme nelle braccia Dei disastri siderali Girare lenti danza Alla spirale in vuoto Curvio spazzo dell’azzurro' questo sento invidio e contemplo
Voto Attribuito: 5
Chiara Yorke (25/01/2003)

In due tempi, come film o partita. Il primo di spigoli e scazzo caustico a rimestarti in limpidezza d'intenti. Nel secondo, rielabori, doppi e sorpassi te stesso. Di là o al di qua e nonostante, sempre grandi prestazioni.Motore.
Voto Attribuito: 5
Silvia Ponti (25/01/2003)

take five P.P.
Voto Attribuito: 5
ludovica (26/01/2003)

Certe poesie non possono essere lette ad alta voce (già così ho l'affanno). Mi piace davvero
Voto Attribuito: 5
magnolia (27/01/2003)

Non ha la irrompente nusicalità di alcune composizioni sotto il nome reverendo...ma ha la musicalità di un principio di afasia. Possibile che si perda tempo dietro le pseudo avcanguardie figlie della musica prog e non si noti uno stile che puttana eva si colloca tra i pochi originali del sito ? Sì possibile, perché la gente non ha mai capito un cazzo di poesia.
Voto Attribuito: 5
fabrizio pittalis (27/01/2003)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi