Pier Paolo Sciola
CIO´ CHE CI PORTA E´ IL MARE

Vedi
Titolo CIO´ CHE CI PORTA E´ IL MARE
Autore Pier Paolo Sciola
Genere Poesia      
Pubblicata il 26/04/2003
Visite 2229
Punteggio Lettori 90




C'è un poco ci sarebbe
d'anima da dire nel
ludibrio degli incerti
e un sacco di pensieri
in tempo dietro speso
a domandarti il come

- nessuno ancora ti ha raggiunto -


Tu sei di stelle andate
nane nei paesaggi
difficili a finire
specie quando gli occhi
a rotolarsi a valle
come stupidi ruscelli


- il ghiaccio è una condanna
come chi ti dice di miracoli -


Voglio vedere il mare
un giorno o l'altro
prima che ci muoia
Commenti dei Lettori
Commento della redazione

(narcisisticamente) è per me, vero? :P touché
Voto Attribuito: 5
Marika Bortolami (26/04/2003)

Certo, amore, è per te e per tutte quelle come noi. Questa è una poesia scema che mi piace e sono orgoglioso d'aver scritto, ad onta del cervello, o chi per esso. Oggi mi sento giusto, anche se domani o dopo sarò morto. Al diavolo, se mai vorràrmi.
PIER PAOLO SCIOLA (26/04/2003)

;)
Voto Attribuito: 5
daniela barbaro (26/04/2003)

Il finale già mi pare un tema da possibili sviluppi per decine di autori. Ciao, Guido
Voto Attribuito: 5
Guido De Marchi (26/04/2003)

Impeccabile.No further comment.__________________________________
Voto Attribuito: 5
MATITA BLU (26/04/2003)

Prima che ci muoia. Ma lui ci muore sempre e muore con noi. E mentre muore noi nasciamo e poi moriamo ancora, e poi, e poi, e poi...
Voto Attribuito: 5
Anna  Fabiano (26/04/2003)

Mare infinito che ci osserva e che ci attrae. Molto bella. Complimenti.
Voto Attribuito: 5
ventodeltempo (27/04/2003)

Hai scritto di meglio,secondo il mio modesto parere, che rimane tale,ma anche questa non è male.Mi ha colpito il passaggio delle stelle nane.Cacchio quante rime!!non erano cercate.
Voto Attribuito: 5
Crystal (27/04/2003)

"Ludibrio (come ti somiglia poco questa parola!)degli incerti (riscatto della caduta precedente, secondo me.)". Bellissima la conclusione; molte cose su cui devo tornare, con una rilettura più approfondita. Comunque sei in forma, Jazz.
Voto Attribuito: 5
esedomani (27/04/2003)

Singolare percorso attraverso immagini e “mezze immagini” tratteggiate o anche solo evocate…un percorso verso una meta all’apparenza irraggiungibile ( “nessuno ancora ti ha raggiunto” ) e attraverso un mare liquido e fluido come la vita, che trova nell’immobilità del “ghiaccio” la sua drammatica negazione.
Voto Attribuito: 5
Maurizio Di Credico (28/04/2003)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi