Carlo Menzinger
NON SONO DELL’OHIO

Vedi
Titolo NON SONO DELL’OHIO
Autore Carlo Menzinger
Genere Poesia      
Dedicato a
A William Blake
Pubblicata il 29/04/2003
Visite 5664
Punteggio Lettori 127
Why should I care for the men of Ohio?
Dimmi se sbaglio
Perché dovrei curarmi della gente del Po?
Questo non so.
Del Tevere sono nato sulle torbide ma auree acque
Che la Storia innaffiava
Dove l’Europa nacque
Sono nato dove Cicerone orava e sproloquiava
Sono nato nella Roma del Papa dalle lunghe mani
Sono nato sui colli dei Re Nani
Sono nato nella terra dei pazzi poeti Imperatori
Sono nato tra il Colosseo ed i Fori
Sono nato nella patria del Diritto calpestato
Sono nato là dove conduce ogni strada
Per quanto dissestata
Sono nato lanciando di gioia grida
Sono nato in una terra incantata

I was born free
I was born free
I was born free

Perché dovrei curarmi di gente dell’Ohio?
Perché devo cacciarmi in questo guaio?
Sono nato là dove copiosa sgorgava la Pax romana
Anche se mia madre non fu matrona
Sono nato, amico, nel decadente ombelico del mondo antico
Perché dovrei allora credere a voi, yuppie del Mississippi?
Perché dovrei seguire voi, giovane gente del Missouri
Nel vostro delirio d’onnipotenza e guerra e rullo di tamburi?
Perché dovrei credere ai vostri dossier minacciosi
Ai vostri vagiti da vendicativi mocciosi?
Perché dovrei credere alle macerie delle vostre torri?
Sono nato libero in libera terra
Che per secoli ha visto la guerra
Sono nato italiano nell’Europa di sempre nascente
Perché dovrei curarmi della giovane gente del Mississippi?
Delle loro turbe e delle loro paure di yuppie
Delle loro pistole da cowboy sotto il cuscino
Del loro verdetto da bambino?

I was born free
I was born free
I was born free

Sono nato libero e libero voglio morire
Ma non adesso
Ma non ora
Senza impazzire
Non ho fretta di seguire
la giovane gente del Missouri
Al ritmo dei suoi tamburi
Non ho fretta, neanche un po’,
di seguire gli americani del Po
Non ho fretta di applaudire allo scherno dei re del teleschermo.

I was born free
I was born free
I was born free

Ego civis romanus sum
Civis romanus sum
Romanus sum

Why should I care for the men of Ohio?
Ahio, ahioiò!


Firenze, 9.12.02
Commenti dei Lettori
Commento della redazione

Riesci a mantenere la tensione fino alla fine, un pezzo gradevole (e da condividere)
Voto Attribuito: 5
DuPalle (29/04/2003)

"...Sono nato libero e libero voglio morire / Ma non adesso / Ma non ora / Senza impazzire..." Condivido. Secondo me questi versi suonano benissimo se li riprendi anche in inglese. Apprezzata anche la dedica ad uno dei più grandi poeti maledetti! Felice di rileggerti.
Voto Attribuito: 5
CARMEN BRESCIA (29/04/2003)

cantata con la voce di Janis Joplin immagina che bellezza, o forse la immaginavi tipo country... blues?. Molto musicale, chiaramente, ma anche sapientemente ironica. (per la lunghezza del mio polacco, hai ragione, ma non sapevo dove tagliarlo poverino, allora ho deciso di affrontare la possibilità di non essere votata per eccesso di frasi :-)
Voto Attribuito: 5
Barbara Serdakowski (29/04/2003)

Sarà perchè Blake è uno dei miei preferiti, sarà che questa volta credo non inizi alcun gioco...ma la poesia mi è proprio piaciuta.
Voto Attribuito: 5
daniela barbaro (29/04/2003)

Quasi una ballata trasteverina, scanzonata quanto impegnata... Ma molti, pur sul Po, / a Ohio dicon no. / Ahiò ahioioiò! ;-))
Voto Attribuito: 5
Tonino Bergera (29/04/2003)

condivido i versi e la dedica al grande p0eta visionario dalla grande potenza espressiva che ancora mi affascina. Un caro saluto ad un grande dl sito Ugo
Voto Attribuito: 5
 barone bella (30/04/2003)

l'ho letta come se fosse una canzone, io la canterei, se avessi voce, s'intende. molto piacevole quasi una cadenza ritmata
Voto Attribuito: 5
luisa (30/04/2003)

senza parole. corro a leggere altre tue opere. sonno permettendo.
Voto Attribuito: 5
joe centos (30/04/2003)

Questa è una bella ballata hai già pensato con quale ritmo la vuoi intonare....? Un saluto........
Voto Attribuito: 5
persia (30/04/2003)

Sembra un brano musicale, molto bella!
Voto Attribuito: 5
Marina Minet (01/05/2003)

Che ficata. Io sono nato qualche chilometro dopo i Fori, verso la piramide Cestia.
Voto Attribuito: 5
schuster plagia senza successo (03/05/2003)

Me la sono rappata (si scrive così?!) nella testa, ha un bel ritmo, è scritta molto bene. E poi condovido la tua posizione chiara e semplice libera dagli ideali dei potenti...
Voto Attribuito: 5
safintea (07/05/2003)

L'ho letta d'un fiato ricevendo una netta impressione di ballata e la successiva sbirciata ai commenti mi ha rivelato che pure altri l'hanno pensata allo stesso modo.
Voto Attribuito: 5
mirabolano (17/05/2003)

molto musicale, quasi fosse una canzone, un ritornello che ritorna sempre . Da recitare penso che sia il massimo. :) Toni devvero maestosi..complim.
Voto Attribuito: 5
Sposini Claudia (18/05/2003)

Bellissima la tua poesia lievemente declamatoria, libertaria e fiera di cotante nobilissime origini. Hai la rara capacità di mutare passo, passando con disinvoltura ed eleganza da uno stile poetico all’altro all’interno dello stesso componimento. Il messaggio di libertà a colloquio con un grande poeta del passato è trasmesso benissimo. Ciao Camo
Voto Attribuito: 5
Camomillo (18/10/2003)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi