Alessandra Palombo
Presenza già assenza ( Spicchi di madre )

Vedi
Titolo Presenza già assenza ( Spicchi di madre )
Autore Alessandra Palombo
Genere Poesia      
Dedicato a
a Beatrice
Pubblicata il 15/05/2003
Visite 5044
Punteggio Lettori 127

Scalci come il caprone
dei tuoi avi legato alla fune
sopra le cave.

Rintoccherà l’ora di giorno,

i canapi si scioglieranno,
libera berrai,

nella terra dei viventi
oltre il canale.

Il tessuto di quanto servirà,
materna mano ha posto

accanto alle tue scorie di ferro
annacquate da sensibilità
col rimmel mascherata

Tu non lo sai,
non è ancora il tocco,

lei trucca già il suo volto

per mimetizzare la presenza
di sensazione d’assenza

nella non ancora assenza.

(08.12.2002)


Commenti dei Lettori
Commento della redazione

bella bella bella bella bella infinita questa poesia, mi piacciono le parole, mi piacciono i verso mi piace quello che umilmente posso credere significhi, davvero tanto.
Voto Attribuito: 5
Elena Marchetti (15/05/2003)

In presenza di sensazione d'assenza ed in assenza di sensazione di presenza, emetto favorevole sentenza.
Voto Attribuito: 5
Tonino Bergera (15/05/2003)

non posos che leggerla e rileggerla, bella.......CIao, Antonio
Voto Attribuito: 5
2002 navant (15/05/2003)

ma che bella!! ..gli ultimi 3 versi sono adorabili :)
Voto Attribuito: 5
Sposini Claudia (15/05/2003)

Una ricerca di immagini e di parole molto suggestive.
Voto Attribuito: 5
Simone Meneghesso (15/05/2003)

Stai trovando un filone magico, cara Sandra, folle Sandrina!
Voto Attribuito: 5
AXel (15/05/2003)

La rivedo dunque. Non leggevo di lei da molto. Questione di orari. Bellissima. Andrea
Voto Attribuito: 5
Jar Jar (15/05/2003)

nn mi attira molto lo stile, ma nn è malvagia:)))))))))))))))))))))))
Voto Attribuito: 3
^NiagarA^ (15/05/2003)

Maestosa,da brividi!
Voto Attribuito: 5
korion dart (15/05/2003)

Sempre meglio! Sempre meglio! Sempre meglio! Sempre meglio!
Voto Attribuito: 5
Rossano Segalerba (15/05/2003)

si, si, si, si, bellissima soprattutto la chiosa, ciao Ro'
Voto Attribuito: 5
rosaly (15/05/2003)

E' una bella poesia, ricca di sfumature e di detto/non detto, con alcune immagini pregnanti e forti. Per il mio gusto, ma solo mio, modificherei la punteggiatura che, mi pare, a tratti frena le immagini.
Voto Attribuito: 4
Anna  Fabiano (15/05/2003)

nn mi attira molto lo stile, ma nn è malvagia:)))))))))))))))))))))))
Voto Attribuito: 3
^NiagarA^ (15/05/2003)

Riesci sempre a trasmettere belle emozioni...
Voto Attribuito: 5
Marina Minet (15/05/2003)

L'ho letta e riletta più volte, affascinata. :)
Voto Attribuito: 5
ventodeltempo (16/05/2003)

Questa lirica è davvero intensa e curata, complimenti.
Voto Attribuito: 5
poetatosco (16/05/2003)

immagini davvero convincenti.
Voto Attribuito: 5
Barbara Serdakowski (17/05/2003)

Non mi piace il finale dove sento un certo bisticcio musicale , trovo l'ultimo verso superfluo...Mi piace invece la musicalità che accompagna tutto il resto dell'opera e la cura per le parole. A mezza via.
Voto Attribuito: 3
fabrizio pittalis (17/05/2003)

Ecco! Sei carne, carne appagata e timorosa, carne di terra, feroce e tenera...ho messo l'orecchio su quel tuo pozzo e il respiro si fa ora corto cora lentissimo.
Voto Attribuito: 5
whasho (18/05/2003)

Sottile ed intrigante. Brava, ciao Ivana
Voto Attribuito: 5
Limpida_creatura (11/06/2003)

Pubblica il tuo commento (minimo 5 - massimo 2.000 caratteri)

Qui devi inserire la tua Login!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password?

Qui devi inserire il tuo nickname!

Qui devi inserire la tua email!

Nascondi Qui devi inserire la tua password!

Hai dimenticato la password? Inserisci il tuo indirizzo email e riceverai i dati di accesso.

Qui devi inserire la tua email!

Ritorna alla login

Chiudi